Taranto, pioggia di gol sui… Portici

 

Bene amici, anzi benone!

Fantastica vittoria del Taranto su Portici che dopo questa pioggia di gol (e pioggia battente sul campo) naviga veramente… in brutte acque. Eppure aveva iniziato bene la squadra campana che, dopo aver subito un palo ad opera dell’ottimo Tissone, si portava in vantaggio con un bel gol di testa di Arpino.

Questo gol è però stato come una inaspettata frustata, in pieno viso, per i nostri Rossoblu che hanno saputo reagire con freddezza e determinazione. Dapprima hanno costretto nella loro area i padroni di casa e poi hanno agguantato il pareggio con il nostro “protettore” Santarpia, il quale ha ben sfruttato il rimbalzo sulla traversa di un gran colpo di testa del bravo Guaita ed ha insaccato in rete con un tiro imprendibile.

Passano i minuti, il Taranto è sempre in attacco e il Portici chiuso in difesa. È quindi difficile scardinare la nutrita retroguardia campana che forma un muro compatto. L’immenso Tissone (nella foto di copertina), ricordandosi, senza dubbio, di essere stato un ottimo giocatore di serie A, pensa bene di provarci da distanza siderale.

Con un gesto tecnico eccellente mette a segno quello che in gergo calcistico si chiama EUROGOL imprendibile!

A nulla serve il pur bello e plastico volo del giovane portiere avversario che cerca inutilmente di deviare il “missile” di Tissone. La palla passa a pochi, ma determinanti, centimetri dalla sua mano. Toglie le ragnatele al “sette” alla sua sinistra e gonfia irrimediabilmente (per lui) la rete.

Uno spettacolo irripetibile! Risultato è ribaltato e si va poi al riposo.

Nella ripresa, la musica non cambia. Il Taranto sempre in attacco per chiudere la partita definitivamente, mentre Portici rimane chiuso nella propria area. Già al 6’ minuto, Falcone, ben servito dalle retrovie, mette a sedere tutta la difesa avversaria e insacca con un bel sinistro nell’angolo opposto. 

3 a 1. Passano ancora 8 minuti e Diaz serve su un piatto d’argento il poker per il 4 a 1 definitivo.

Cari amici, questa è un’importantissima vittoria poiché, unitamente al punto conquistato mercoledì scorso nel primo recupero contro la Fidelis Andria (nostra pericolosissima antagonista per il primato in classifica), ci porta al primo posto assoluto in classifica con 2 punti di vantaggio sul Casarano e con ancora una partita da recuperare.

Domenica prossima riprende il campionato regolare. Sfida al vertice. Proprio contro la nostra rivale più quotata. Casarano. Partita in casa per i Rossoblu, che dovranno cercare, a tutti i costi, di vincere se vogliono sbarazzarsi anche di questa fastidiosa squadra che potrebbe in teoria (ma anche in pratica) tentare di scavalcarci.

Complimenti alla squadra quindi. Soprattutto al bravo mister Laterza che ha mandato in campo la formazione più indicata ed ha indovinato i cambi, durante la partita, per ovviare a qualche assenza importante. Buoni gli esordi dei nuovi acquisti Amedeo Silvestri (difensore) e Nicolas Rizzo. Da elogiare la prestazione di tutti gli “under” con Santarpia che raggiunge quota 5 nelle realizzazioni. Complimenti alla proprietà, al Ds Montervino e alla dirigenza tutta. 

Bravi ancora. Vale per tutti. Anche per chi si fa carico di un lavoro oscuro (sanitari e magazzino) solo apparentemente di secondo piano.

Ed allora per continuare a sognare, gridiamo sempre, tutti insieme, il nostro motto: una partita alla volta, un avversario alla volta, tre punti alla volta! 

Io ci credo sempre più e voi?