Taranto – Latina: Nu punt app’ dun e pass a paur!

Bene amici. Ancora un pareggio, ancora un punto guadagnato, obbiettivo salvezza sempre più vicino. Ricordiamoci di aver giocato in trasferta, contro il Latina che ha gli stessi nostri obiettivi. 

Era prevedibile un pareggio che sostanzialmente accontenta entrambe le squadre (per quanto espresso in campo). D’altronde, nell’articolo precedente, alla fine, vi avevo inviato un messaggio in codice: I. C. C. S. che stava per il mio tormentone. Io ci credo sempre, ma forma anche il segno X. Quindi, in realtà, volevo anticiparvi qual era per me il risultato più probabile.

Bene. Come scherzosamente dico nel titolo (in vernacolo tarantino), il punto guadagnato oggi ci porta a soli 10 punti dalla salvezza matematica con ancora ben 16 partite da giocare.

Pareggiandole tutte….

Scherzo naturalmente! Sicuramente qualcuna la pareggeremo, altre le vinceremo, altre ancora, purtroppo, le perderemo, ma è nella norma. 

Il grande Boskov, l’allenatore tra i piu’ celebrati del mondo, quando gli chiedevano il suo segreto per la tranquillità e il fairplay con cui assisteva alle partite e dirigeva la sua squadra, rispondeva scherzosamente, con il suo inconfondibile slang slavo: io so sempre, già  con molto anticipo, come finisce una partita della  mia squadra  o si vince o si pareggia o si perde! (oltre alla sua frase mitica:  rigore è solo quando arbitro fischia).

Comunque, grazie a questo 0 a 0  siamo ora al settimo posto. Il Foggia è stato sconfitto nel posticipo serale dalla Juve Stabia.
A Latina non e’ stato uno 0 a 0 di quelli scialbi e senza gioco, anzi la partita è stata interessante. Vi sono state occasionissime dall’una e dall’altra parte, ma Celli e  Chiorra hanno sventato miracolosamente.

Cevip investigations partner Graffi sul PalloneBene Mastromonaco (nella foto di copertina) e Versienti, Saraniti combattivo, ma sfortunato.

Chiuso in cassaforte questo bel punto e questa trasferta ora ci tocca, domani, mercoledì 2 febbraio, un recupero in casa contro il Campobasso, ci sarà da giocarsela per conquistare i 3 punti . 

Successivamente ci sarà ancora una trasferta a Monterosi, squadra coriacea, assetata di punti salvezza. Non me ne vogliate, ma non vi nego che firmerei ancora per un altro pareggio. 

Se le mie previsioni dovessero avverarsi otterremo ben 4 punti in 2 gare e ci porteremmo a soli 6 punti dalla salvezza matematica.  A quel punto potremmo anche lanciarci all’inseguimento dei play-off con animo più sereno, ma sempre combattivo, peculiarità delle squadre che non hanno nulla da perdere. Hai visto mai…? 

Per quel che riguarda le altre squadre, il Bari si comporta da prima della classe  espugnando per 1 a 2 il campo di Pagani. La imitano l’Avellino e la Turris che ora affiancano il buon Monopoli, che ha pareggiato, nell’inseguimento alla capolista.

La Virtus Francavilla pareggia proprio con il Monopoli e si conferma quale possibile partecipante ai play-off, alla stregua del Palermo e  del Catanzaro.

Nelle parti basse della classifica guai seri per Potenza e Vibonese ultime, ma anche  per la Fidelis Andria ed il Messina sebbene quest’ultima abbia pareggiato ed è quart’ultima.
Il campionato è ancora lungo e può riservare tante sorprese in ogni zona della classifica.

Bene. Tornando alla prossima partita dei rossoblu, in casa con il Campobasso, il mio auspicio è quello di una vittoria ed a tal proposito fa d’uopo gridare sempre tutti insieme il nostro mitico motto di battaglia: una partita alla volta, un avversario alla volta, tre punti alla volta.

Stavolta quindi, il mio messaggio in codice per i saluti e la previsione, riferita, attenzione, solo alla trasferta di domenica prossima contro il Monterosi, è ICCSD+(io ci credo sempre  … di più) e voi?