TANTI GLI ESUBERI E NON FACILI DA COLLOCARE

Il calciomercato è entrato nel vivo. In questi giorni molte attenzioni si concentrano su quei giocatori che non rientrano più nei progetti tecnici delle loro squadre. Quelli divenuti quasi di troppo o addirittura ingombranti, ma per i quali resta la difficoltà di poterli collocare altrove.

Un “problema” che coinvolge tante società. C’è però ancora  tempo per poter sistemare questi esuberi. Almeno così si spera. In Serie A, tanti i nomi illustri di calciatori che sono diventati di troppo nella rosa delle propria squadra. Basti pensare ai francesi della Roma, Gonalons e N’Zonzi, entrambi ormai fuori dai piani dei giallorossi. Riuscire a cedere questi due giocatori, significherebbe liberarsi di ingaggi importanti. Tra questi rientrerebbe anche l’argentino Pastore.

All’Inter non sono di troppo solo Icardi e Naingollan, ma anche Dalbert e Joao Mario, sui quali si stanno trovando delle difficoltà nel trovare acquirenti, proprio a causa del loro “pesante” ingaggio.

La Juventus ha chiuso per il forte giovane difensore olandese, Matthijs de Ligt. Un grande colpo che con molta probabilità costringerà i bianconeri a cedere uno tra Bonucci e Cancelo, in tal modo rimpinguando le casse dei pluricampioni d’Italia con una cifra non inferiore ai 50 milioni.
Come ad ogni sessione di mercato torna di moda il tormentone Milinkovic Savic. Il centrocampista della Lazio nell’ultima stagione non si è espresso ai livelli dell’anno precedente, nonostante abbia deciso la finale di Coppa Italia a favore dei biancocelesti. Sul serbo c’è il Psg di Leonardo, ed è proprio il diesse brasiliano che vorrebbe portarlo a Parigi. Ci aveva già provato lo scorso anno al Milan, anche se le difficoltà finanziarie dei rossoneri erano molteplici, mentre nel presente il club parigino potrebbe accontentare le richieste di Lotito. Il “magno” Claudio chiede 100 milioni per liberare il giocatore.

Al Milan non tiene banco solo la posizione di Suso, c’è anche quella di Calhanoglu che potrebbe essere sacrificato sul mercato. Nel Napoli sono in parecchi con la valigia pronta, su tutti Simone Verdi, giocatore che potrebbe fare gola nella massima serie, anche se il suo futuro sembra orientato verso la Premier League.

Chi è ambito da diverse squadre di Serie B, è l’attaccante, Luca Vido, rientrato all’Atalanta dopo il prestito al Perugia, dove ha disputato un’ottima stagione. Sull’attaccante di scuola Milan c’è il forte interesse del Crotone. Non si esclude però che il ragazzo possa approdare in una squadra di Serie A che lotti per la salvezza. Ad esempio una tra le neo promosse Verona e Lecce.

Restando in cadetteria, siamo certi che da qui alla fine del mercato, Sciaudone e il Cosenza si ritroveranno in via definitiva. Servirà solo trovare un accordo tra i calabresi e il Novara, decisa quest’ultima a monetizzare sul centrocampista.

In Serie C, curiosità per il futuro dell’attaccante francese della Reggina, Alan Baclet, presentatosi in ottima forma al raduno degli amaranto, chissà che non possa rappresentare un valore aggiunto per le ambizioni della società del presidente Gallo. Ascoli e Spezia sono interessate a Andrea Malberti (98), giovane difensore centrale della Vibonese. Un altro nome sul quale si agitano gli interessi della categoria è  quello di Giuseppe Fella della Cavese. Il ragazzo ha realizzato 11 centri nella scorsa stagione, non a caso su di lui diversi club anche di categorie superiori. La sua permanenza con i biancoblu non è per nulla certa. Su di lui come per tanti altri ci sarà d’aspettarsi sorprese (in positivo) da qui alla fine del mercato.

Leave a Reply

*

code