SERIE D , GIRONE I : VOLANO ACIREALE E CITTANOVESE. CADE IL LICATA, ESONERATO GABRIELE A MESSINA

Il terzo turno del campionato di Serie D, suscita particolare interesse anche nel girone I, dove Acireale e Cittanovese iniziano a far sul serio, trovandosi appaiate in vetta alla classifica.

Gli acesi (nella foto di copertina il direttore sportivo Agatino Chiavaro)  si impongono di misura sulla matricola Sant’Agata, mentre i calabresi conquistano nel giro di pochi giorni due successi consecutivi, l’ultimo nel recupero in casa del Rende, condividendo così il primato con i ragazzi di mister Pagana. Per il Rende piove sul bagnato, un solo punto finora maturato fa pensare che i rennitani dovranno soffrire parecchio per centrare l’obiettivo salvezza.

Terremoto a Messina, sponda Fc, esonerato il tecnico Ernesto Gabriele, nonostante la vittoria casalinga sul Troina. Una scelta inspiegabile da parte della società del presidente Arena, considerato che la squadra aveva vinto due gare su tre.

Più tranquilla, almeno pare, la situazione in casa dell’altra messinese, vale a dire l’Acr, reduce dal pareggio in casa del Rotonda che consente ai ragazzi di Novelli di rimanere ancora imbattuti. Cade il Licata a Biancavilla, i ragazzi di Campanella vantano 6 punti in classifica, di cui però solo tre ottenuti sul campo. Tutto questo deve obbligare i gialloblu a cambiare subito marcia, visto che vantano una rosa attrezzata per lottare per la promozione.

Corsaro il San Luca nel derby della locride contro il Roccella. I ragazzi di Cozza, vincono allo scadere con un goal dal dischetto e conquistano il loro secondo successo consecutivo, dimostrando di voler dire la loro nei piani alti della classifica.  Per la formazione roccellese, una sconfitta che non avrebbe meritato, ma che purtroppo la vede ancora in fondo alla classifica a zero punti in compagnia del Marina di Ragusa.

Rammarico per Gelbison, bloccato sul pari contro un Rende che come abbiamo detto in precedenza è in piena difficoltà.

Da recuperare Castrovillari – Santa Maria e il derby siciliano tra Paternò e Dattilo.

Questa terza giornata, ha ribadito ancora il netto equilibrio presente nel girone, anche se si inizia ad intravedere quali saranno quelle formazioni che hanno i requisiti per lottare ai vertici. Bisogna fare i conti con le tante gare che ogni settimana, vengono purtroppo rinviate a causa dell’emergenza covid.

La nota positiva è che, con il nuovo decreto, le società potranno garantire l’accesso del pubblico (limitato ad un masssimo di mille persone). Un inizio che consente di far respirare le casse societarie, al secco da troppo tempo a causa di questa pandemia che continua a condizionare la stagione.

La speranza è che con il passar dei mesi, si possa tornare alla normalità. Rivivendo un calcio che sia della gente e per la gente.