SERIE D: GIOCARE TUTTI PER ONORARE AL MEGLIO IL CAMPIONATO

In Serie D si sta per entrare nel momento clou della stagione, dove a sette giornate dal termine i punti iniziano a essere più pesanti. La nostra attenzione è rivolta in particolare al Girone I, nettamente dominato dal Bari, ormai sempre più vicino al ritorno tra i Professionisti. In altre zone della classifica molte squadre si giocano ancora tanto, soprattutto in ottica salvezza e play off.

Come spesso avviene, tra chi lotta per i suoi obiettivi, c’è anche chi ha ben poco da chiedere alla propria stagione, avendo raggiunto l’obiettivo prefissato e di conseguenza è già proiettato al futuro, rischiando così di concludere il campionato senza le necessarie motivazioni. Guardando la classifica attuale e il prossimo turno, è facile individuare alcune gare che vedono di fronte squadre, alle prese con momenti opposti.

Tra le gare di giornata che ci incuriosiscono c’è il derby reggino tra Cittanovese e Locri, che vede i primi in una posizione di classifica tranquilla, con la possibilità, allo stesso tempo, di poter tentare l’assalto al quinto posto, mentre la formazione locrese è alla ricerca disperata di punti salvezza.

Parliamo di un derby molto sentito sul territorio, che può essere deciso dalle motivazioni, che sono tutte a favore degli amaranto padroni di casa. Confidiamo nella lealtà e professionalità di due società molto importanti per la categoria. Non ci va di essere maliziosi e tanto meno pensare di assistere ad una gara poco combattuta, come maligni spifferi di corridoio vorrebbero far intendere. Magari a discapito delle dirette concorrente del Locri impegnate nella lotta per la salvezza. Nutriamo troppa stima nei confronti dei dirigenti come dei tesserati di Cittanova.

Siamo sicuri o meglio ci auguriamo pertanto che tutte le squadre proseguiranno onorando il loro impegno, in questo campionato, fino alla fine. Purtroppo però il nostro calcio, in passato, è vissuto di scandali e di partite figlie di prestazioni poco limpide quanto ancor meno convincenti.

Noi dei “graffi” vogliamo invece continuare  credere nella genuinità di uno sport che proprio nella provincia esalta nei suoi valori di lealtà e correttezza sportiva.

Leave a Reply

*

code