SERIE C: GHIRELLI NUOVO PRESIDENTE E UN ATTRICE COME VICE, RIVEDREMO LO STESSO FILM?

La Serie C da anni vive una situazione problematica. Caratterizzata da radiazioni, fallimenti societari, fideiussioni “farlocche”, costi di gestione esorbitanti e un monte di penalizzazioni. Tutte queste difficoltà hanno preso il sopravvento sullo spettacolo calcistico il cui risalto viene sempre meno. In questi giorni è stato eletto il nuovo presidente insieme ai suoi vice. La scelta, fondamentale per rilanciare questa martoriata categoria, è ricaduta su Francesco Ghirelli. Sarà affiancato dall’attrice Cristiana Capotondi (suo vicario) e dall’avvocato Jacopo Tognon.


I presidenti delle società presenti all’assemblea hanno esposto i loro punti di vista. Hanno evidenziato le tante criticità dell’intero sistema. Il risultato di questa elezione, sembra non aver detto nulla di nuovo. Ha piuttosto suscitato tante perplessità, a partire dal fatto che un’attrice sia stata scelta a governare una categoria piena di problemi, senza avere alcuna competenza ed esperienza nel mondo del calcio. Riguardo a Ghirelli dovrebbe proseguire sulle orme del suo predecessore Gabriele Gravina. Dopo proclami e belle parole bisognerà attendere, da questo nuovo management, dei fatti concreti. Per ora è tutto da dimostrare.

Il neo presidente dovrà risolvere tante situazioni precarie con provvedimenti adeguati che non siano risolutivi soltanto a parole. Ha infatti ereditato una patata davvero bollente. Il nuovo esecutivo perdonerà se preferiamo non illuderci che le cose miglioreranno, è infatti sensazione generale che il loro avvento serva a cambiare tutto per poi non cambiare nulla. Ci auguriamo sempre di essere smentiti.


E’ strano sentir parlare di cambiamento puntando sulla continuità di chi non ha migliorato le cose. Se poi ci inseriamo anche un’attrice, pur brava che sia ma digiuna di norme, di politica sportiva e di gestione, saremo probabilmente destinati ad assistere al solito film. Una trama che ha stancato tutti tranne a chi è attaccato alla poltrona.

In copertina il presidente vicario della Lega Pro Cristiana Capotondi