SERIE B: COSENZA PROVACI, RAMMARICO CROTONE

    Il campionato di Serie B è ufficialmente ripartito, confermando a distanza di oltre tre mesi di stop tutto il suo equilibrio. Poco conta che gli spalti obbligatoriamente deserti hanno ritratto uno spettacolo per nulla piacevole. Sabato sono scese in campo anche le due calabresi, Cosenza e Crotone, le quali hanno sfidato, tra le mura amiche, Virtus Entella e Chievo.

    Le due formazioni, come si sa, lottano per obiettivi opposti e in questa ultima parte di stagione cercheranno in ogni modo di centrarli. Il Cosenza dell’esordiente Roberto Occhiuzzi, conquista tre punti preziosi per la lotta salvezza, imponendosi per 2-1 sulla formazione di Chiavari. I rossoblu avevano l’obbligo di vincere per riprendere la corsa verso la salvezza, che dopo i risultati favorevoli dagli altri campi non sembra essere più un miraggio.

    Le sconfitte interne da parte di Ascoli e Cremonese, danno speranza a Bruccini e compagni. Già da venerdì saranno chiamati nel delicato scontro diretto a Cremona. Un’eventuale vittoria in terra lombarda, consentirebbe al Cosenza di vedersi aumentate le chance salvezza, senza dimenticare che dopo Cremona ci saranno altri scontri diretti, in special modo quelli casalinghi contro Ascoli e Trapani.

    Tutte sfide che potrebbero essere decisive, per difendere una categoria troppo importante per la piazza cosentina. Nel successo ai danni della Virtus Entella, Occhiuzzi tecnico giovane e preparato, è stato bravo nel trasmettere alla squadra tranquillità e serenità. Aspetti fondamentali per un gruppo reduce da un momento particolare proprio in virtù della classifica. La vittoria sulla compagine ligure, oltre che preziosa in termini di punti, aiuterà ad affrontare al meglio il prosieguo di un campionato che potrebbe regalare piacevoli sorprese.

    Il Crotone di Stroppa, viene fermato sul finale dal Chievo, mancando l’occasione di poter allungare sulle inseguitrici che non hanno comunque approfittato di questo mezzo passo falso dei pitagorici. Un pareggio che in casa Crotone lascia un po’ di rammarico. Nel prossimo turno, sarà importante  fare bottino pieno a Perugia, considerando, in ogni caso, che il calendario di Simy e compagni prevede degli scontri diretti che rappresentano dei veri e propri spareggi promozione.

    E’ tutto ancora aperto, ed è ancora il Crotone ad avere la situazione in mano. I rossoblu hanno le carte in regola, per poter difendere il secondo posto. Le due calabresi, possono e devono centrare i rispettivi obiettivi, nella speranza di riuscire a regalare ancora soddisfazioni ad una terra che attraverso il calcio ha sempre avuto il suo riscatto sociale.

    Nella foto di copertina l’allenatore del Cosenza Roberto Occhiuzzi

    Leave a Reply

    *

    code