Serie A, B, C, D… Covid

Purtroppo ancora male amici! 

Come ironizzo nel titolo, tutto il calcio è ormai intriso di questo maledetto Covid. Dalle serie maggiori a quelle cadette, il Covid ormai spadroneggia dettando le sue regole fatte di rinvii, tamponi, ricorsi, denunce, controricorsi e quant’altro.

Io mi domando fin quando si potrà continuare a gestire tali circostanze negative? Fino a quando le società reggeranno il peso dei bilanci in negativo? Fino a quando potranno sopportare economicamente e psicologicamente l’assenza di spettatori sugli spalti? Fino a quando si potrà ovviare ai mancati introiti degli sponsor. Che ovviamente non hanno più interesse a sostenere una squadra dilettantistica che non gioca quasi mai?

Mi sa che dovremo affidarci ancora una volta ai santi, magari ai SS. Medici se vorranno miracolarci aiutandoci a trovare qualche buona medicina al Coronavirus.

Ma veniamo ai fatti della settimana.

La gara Picerno – Sorrento è stata rinviata appena un’ora prima del fischio d’inizio della partita poiché il risultato dei tamponi è stato positivo per oltre dieci calciatori della squadra campana.

È ovvio che l’incontro era ormai stato organizzato e già erano state impiegate forze fisiche ed economiche. Un rinvio particolare che aumenta i già gravi danni che il Covid sta procurando.

Per il Real Aversa invece altri guai, non solo dovuti al Covid, ma per la violazione delle norme. L’uso degli under in maniera anomala e scriteriata.

A un certo punto della gara vi è stata la sostituzione, per errore, del calciatore Mariani classe 2001 con il compagno Pagliuca classe 2000. A nulla servirà quindi la vittoria ottenuta sul campo dal Real Aversa che sarà tramutata in un secco 3 a 0 a tavolino a favore del Francavilla. Il Presidente Pellegrino dell’Aversa ha già riconosciuto l’errore e chiesto scusa ai propri tifosi.

Da ricordare anche che precedentemente l’Aversa aveva fatto ricorso per la sconfitta conto il Taranto sul neutro di Ginosa per un’incomprensibile questione di presunte misure del campo. Inutile dire che il ricorso è stato prontamente rigettato (dichiarandolo inammissibile) ed è stata convalidata la vittoria del Taranto ottenuta sul campo.

In casa rossoblu, invece, dopo i rinvii con Fasano, Fidelis Andria e Portici si va verso il rinvio anche della gara casalinga contro il Molfetta. Sempre a causa dell’alto numero di giocatori ancora positivi al virus.

Continuando cosi, quindi, alla ripresa si dovrà giocare ogni 3 giorni per poter recuperare. Fortunatamente la classifica, per effetto dei rinvii un po’ a macchia di leopardo, delle vittorie e sconfitte a tavolino, di ricorsi e controricorsi vari, risulta ancora abbastanza corta. Pochi punti infatti dividono la capolista dalle inseguitrici per cui la compagine jonica può ancora ben sperare.

Altra nota positiva viene dalla tifoseria rossoblu. Piu’ precisamente dal gruppo degli “Ultra Liberi”. I nostri sostenitori infatti hanno apposto uno striscione, in bella vista, accanto all’ingresso 12 dello Iacovone con una scritta affettuosa verso i calciatori, la proprietà e la dirigenza del Taranto.

Veramente un segnale positivo. Non accadeva da molto tempo che la tifoseria fosse d’accordo sull’operato della squadra jonica e dimostrasse tutto l’appoggio e l’affetto ai Rossoblu.

Sicuramente i tifosi hanno apprezzato i notevoli sforzi compiuti dal Taranto per acquistare, malgrado tutti i problemi provocati dal Covid e non solo, prima l’attaccante argentino Abayan, poi l’altro, sempre argentino, “tato” Diaz e pochi giorni fa un centrocampista del calibro di Fernando Tissone.

Anch’egli Argentino ha militato in Italia in serie A con l’Udinese, poi con l’Atalanta e infine con la Sampdoria. Successivamente ha militato in Spagna con il Mallorca e in altre squadre di tutto il mondo per poi tornare in Italia con il nostro Taranto.

Sono certa che saprà fornire al nostro Taranto tutta la sua esperienza a centrocampo e servire tanti ottimi palloni ai suoi conterranei Abayan e Diaz. Per spingere i Rossoblu sempre più in alto nella classifica. 

Io, oramai è mia abitudine consolidata, ci credo sempre e voi?