SARANNO FAMOSI: MICHAEL FOLORUNSHO, QUALITA’ E POLMONI AL SERVIZIO DELLA VIRTUS FRANCAVILLA

La Serie C. Una categoria che negli ultimi tempi fa notizia per le arcinote problematiche extra campo, ma che è ancora in grado di offrire talenti interessanti. Che possono dare tanto al futuro del calcio italiano.
Tra questi Michael Folorunsho, centrocampista romano, classe ’98, cresciuto nel settore giovanile della Lazio, oggi in forza alla Virtus Francavilla. E’ uno dei perni della formazione pugliese, allenata da Trocini. Dopo aver fatto la trafila nel vivaio biancoceleste, strappando anche una convocazione in prima squadra, in occasione di un Lazio-Inter  valevole per la Coppa Italia , Folorunsho è stato “abbandonato”, un po’ troppo presto, dalla società biancoceleste della quale è grande tifoso sin da bambino.

A credere fortemente nelle sue qualità, ci ha però pensato la Virtus Francavilla, che nell’estate 2017 ha deciso di puntare su di lui, acquisendolo a titolo definitivo. Scelta più che azzeccata quella del presidente Antonio Magrì, bravo nell’essersi assicurato uno dei giovani più interessanti in circolazione. Un talento emergente che necessitava soltanto di fiducia e di essere “forgiato”.
Da quando è arrivato a Francavilla Fontana, Folorunsho ha avuto una maturazione globale sotto il profilo caratteriale e sul piano tattico. Al suo secondo anno tra i professionisti, si è messo in luce con una continuità impressionante di ottime prestazioni. Sta disputando una stagione che potrebbe essere quella della sua consacrazione.
Il giovane colored, nella corrente stagione, ha già messo a segno sette reti. Alcune decisive. Non poche per un centrocampista. Aldilà dei gol messi a segno, Folorunsho si sta mettendo in evidenza per le sue qualità, fino a suscitare l’interesse di alcune società di categorie superiori, pronte a strapparlo alla Virtus Francavilla.
L’ex Lazio è un giocatore moderno, piedi buoni, bravo nella doppia fase, possiede un ottimo tiro dalla distanza. Il nome di Folorunsho, sarà certamente tra i più gettonati nel corso della prossima sessione estiva di calciomercato.
La dimostrazione che il nostro calcio di terza serie, nonostante le tante difficoltà, è ancora in grado di offrire giovani interessanti. Senza necessariamente ricorrere al mercato estero. Folorunsho è uno di quelli. Ben vengano allora ragazzi come Michael. Giovani talentuosi che arrivano dalla gavetta e lasciano che sia il campo a “parlare” delle loro qualità tecniche e tattiche.

Leave a Reply

*

code