REGGINA TI SERVONO I GOAL, COSENZA DI CARATTERE

Nell’ultimo weekend è tornata in campo la Serie B, che ha visto protagoniste le due calabresi Reggina e Cosenza. Gli amaranto di mister Baroni al Granillo contro il Lecce , hanno ancora evidenziato i soliti problemi, vale a dire la sterilità in attacco, nonostante le tante occasioni create.

La Reggina si è vista ancora beffata dagli avversari, ai quali  è bastata una sola occasione per portare a casa la vittoria. Gli infortuni di Rivas e dell’esordiente Charpentier, sono la conferma di un’annata maledetta per gli amaranto. Non deve essere un’ alibi, considerata la posizione pericolante in classifica. Come abbiamo detto più volte, questa squadra necessita di rinforzi, soprattutto nel reparto avanzato, dove il problema del goal continua a penalizzare gli amaranto.

Sicuramente in questa sessione di mercato invernale, la società del presidente Gallo (nella foto di copertina) dovrà ridisegnare l’intero reparto offensivo che ad oggi non offre le garanzie dovute. Serviranno due attaccanti affidabili, in grado di sopperire alle difficoltà che stanno caratterizzando il campionato della Reggina.

Chiaro che anche nel reparto arretrato bisognerà intervenire con oculatezza. A centrocampo non basta il solo Crisetig e in difesa si soffre notevolmente sulle palle alte. C’è il tempo e la possibilità per migliorare una rosa forse un po’ troppo sopravvalutata alla vigilia di questa stagione.

Il presente parla molto chiaro, la Reggina si deve salvare, magari sperando in un ritrovato Menez, il calciatore deve comprendere quanto sia importante il suo apporto per la causa amaranto. Troppi punti persi per ingenuità e fragilità da parte di una Reggina, che già a partire dalla gara di Frosinone è obbligata ad uscire gli artigli per non essere risucchiata in zona retrocessione. Quel che conta è essere uniti e compatti per centrare l’obiettivo salvezza, per poi ripartire con le idee più chiare facendo tesoro di questa stagione che dovrà essere chiusa nel migliore dei modi. 

Il Cosenza come la Reggina urge di rinforzi, ma i ragazzi di Occhiuzzi hanno ritrovato quel carattere e quella compattezza che forse nelle ultime gare si era un po’ smarrito. Rimontare due reti in casa della corazzata Monza, è sintomo che questa squadra è viva e ha un’identità ben precisa.

Ottimo esordio per il neo arrivato Tremolada, autore della rete del pareggio che ha consentito al Cosenza di conquistare un punto prezioso. La classifica vede i rossoblu in piena zona play out, ma se la società riuscirà a fare un buon mercato l’obiettivo potrà essere raggiunto senza grossi patemi.

Quel che conta, è che questa squadra  mantenga fede ai suoi principi, sopperendo ai propri limiti con quella fame e quel carattere necessario per difendere la categoria.  Resta il fatto che se al Cosenza viene aggiunta qualità e esperienza, può regalare soddisfazioni ai propri tifosi.

Lo avevamo detto di recente, il mercato offre a Reggina e Cosenza di rimettere in piedi una stagione complicata per entrambe.  Vietato sbagliare, anche se la Serie B dà sempre modo di poter recuperare, ma solo se si è bravi a correggere gli errori commessi, per riprendere la strada della continuità.