REGGINA, LA “LEGGE” DEL GRANILLO PER CONTINUARE NELLA FUGA

In casa Reggina, dopo l’eliminazione dalla Coppa Italia di Serie C, si torna a pensare al campionato, dove gli amaranto hanno un primato da difendere. I ragazzi di Mimmo Toscano, ancora imbattuti, dovranno imporre anche alla Casertana quella dura legge del Granillo, che finora ha consentito alla Reggina di fare bottino pieno contro tutte le sue avversarie.

L’uscita dalla Coppa Italia non ha portato alcuna ripercussione nell’ambiente, che l’obiettivo prioritario è sempre stato quello del campionato. Nella sfida di domenica pomeriggio contro i falchetti, il tecnico reggino tornerà a schierare la formazione tipo che comunque non registrerà, per squalifica, la presenza di Bellomo.

La Reggina ha la grande opportunità di allungare la fuga.

Un vantaggio così notevole, dopo appena 13 giornate, è un dato significativo, ma Toscano, dall’alto della sua esperienza, invita tutti alla calma. Consapevole che la stagione è ancora lunga e impegnativa, perciò guai ad abbassare la guardia ed a concedere vantaggi alle dirette concorrenti che  altro non attendono se non uno scivolone da parte degli amaranto.

In riva allo Stretto arriva una Casertana certamente ridimensionata rispetto alla scorsa stagione, totalmente rivoluzionata nel corso della sessione estiva del calciomercato. La compagine guidata da Ciro Ginestra, è composta da elementi di categoria e d’esperienza, tra questi i vari Zito, D’Angelo, Floro Flores e Castaldo, i quali vantano dei trascorsi importanti anche nelle serie maggiori. Parliamo di una squadra che, in proporzione alla qualità della propria rosa, sta disputando una buona stagione, seppur con qualche pareggio di troppo che non sta però impedendo di posizionarsi in zona play off.

Casertana che si presenta a Reggio Calabria con il morale alto. Questa sfida è anche l’occasione per assistere al duello tra due “vecchietti” del gol, German Denis contro Luigi Castaldo. Due bomber esperti che, nonostante l’età, non perdono il “vizio” di gonfiare la rete della porta avversaria.

Le pressioni sono tutte di parte Reggina, obbligata ad ottenere il massimo risultato per consolidare il primato in classifica. I campani sperano nell’impresa di poter strappare almeno un punto e interrompere la serie di cinque vittorie consecutive ottenute dalla capolista.

Cisi aspetta una sfida interessante, due formazioni che praticano un calcio propositivo, sempre alla ricerca del gol. Vedremo domenica se la Reggina riuscirà a far valere, ancora una volta, qualità e cinismo o se saranno i falchetti a stupire interrompendo la fuga per la vittoria degli amaranto.

Leave a Reply

*

code