REGGINA INARRESTABILE, E’ ANCORA FUGA

La Reggina si conferma rullo compressore, andando a vincere anche sul campo del Potenza con un netto 0-3. Gli amaranto erano chiamati ad un altro test di maturità, che hanno superato brillantemente, contro un avversario che prima di questa gara non aveva subito reti tra le mura amiche.

Si è vista la solita Reggina, ben organizzata, forte e cinica. Maestra  nel portare a casa l’ennesima vittoria, utile per restare imbattuta e prima in classifica, con un distacco di 5 punti sulla Ternana che insegue al secondo posto. Il successo dei ragazzi di Toscano(squalificato), porta la firma del solito Corazza, autore di una doppietta in pochi minuti nel corso della prima frazione che, gli consente di andare in doppia cifra e dominare la classifica dei cannonieri.

A chiudere il tris di reti ci ha pensato Bellomo, bravo ad approfittare di una leggerezza di Emerson e a battere Ioime con un pallonetto. Discutibile il plateale gesto della sua esultanza. Si rispetta sempre l’avversario sconfitto.

Dopo 13 giornate, la Reggina sta dimostrando sul campo di avere qualcosa in più delle avversarie. Andare a vincere con le sue armi, in casa di un forte avversario come quello ben allenato da Raffaele, è un altro segnale importante che la Reggina dà a tutto il campionato. Da questo momento Denis e compagni, hanno la grande occasione di rimanere in vetta alla classifica da qui alla fine del campionato, con l’obiettivo di aumentare il margine dalle inseguitrici.

Le premesse sembrano esserci tutte, occorre proseguire su questa strada ed essere bravi nel gestire gli eventuali momenti difficili che potrebbero presentarsi. Il campionato è ancora lungo, ma la Reggina ha tutto per compiere l’impresa.

Il Potenza in evidente calo, conferma comunque di essere una buonissima compagine che può tranquillamente competere nelle le prime posizioni. Le due formazioni si ritroveranno nuovamente contro mercoledì sera, a campi invertiti, nella sfida valevole per i sedicesimi della Coppa Italia di Serie C. Per entrambe la priorità è il campionato, però superare il turno alimenterebbe ancor di più entusiasmo per il prosieguo della stagione.

Verificheremo se e chi riuscirà a fermare gli amaranto, sempre più letali e cinici contro ogni avversario. Anche ieri al Viviani, gli uomini di Toscano hanno potuto contare sul sostegno e l’entusiasmo dei loro supporter. Arrivati in oltre 500 nel capoluogo lucano, facendosi sentire per tutta la gara, manifestando con orgoglio e fierezza l’amore verso la propria squadra.

Non da meno in quanto a sportività la tifoseria del Potenza, nonostante un po’ di nervosismo emerso dalla panchina della loro squadra in occasione del goal di Bellomo. Discutibile ripetiamo la sua esultanza e…quel trenino provocatorio.  Ciò non toglie che si è assistito ad una bella partita, in una grande cornice di pubblico, dato di cui tener conto all’interno di una categoria tormentata da vari problemi.

Fortuna che in categoria esistono squadre come Potenza, Reggina e poche altre che ci consentono di poter ancora parlare di calcio, senza dare rilievo a chi sa solo parlare, a sproposito, davanti alle telecamere.

Nella foto di copertina un esultante Corazza

Leave a Reply

*

code