REGGINA ESPUGNA IL PARTENIO LOMBARDI, E’ FUGA

La Reggina di mister Toscano espugna il Partenio-Lombardi, imponendosi nella ripresa sull’Avellino, grazie ad un’altra doppietta di German Denis. Gli amaranto conquistano la seconda vittoria esterna consecutiva, preziosa per consolidare il primato in classifica e per aumentare il vantaggio sulle inseguitrici.

Il match è stato più che gradevole, seppur condizionato da un arbitraggio non all’altezza, penalizzante per entrambe le squadre. Recrimina maggiormente l’Avellino. I ragazzi di Toscano nel primo tempo hanno sempre avuto il pallino del gioco pur sprecando qualche occasione sotto porta. Amaranto che migliorano la mira solo nella ripresa, merito anche dei cambi indovinati da parte del proprio tecnico.

All’inizio della seconda frazione, Mimmo Toscano, in virtù delle sostituzioni effettuate, ha fatto intendere di voler vincere la gara. Ha conferito alla squadra un’impronta ancor più offensiva. Tra le sue mosse, quella che porta il nome de El Tanque, Denis. Il giocatore ha confermato di essersi pienamente ritrovato. Il bomber argentino, si è ripetuto anche al Partenio con una doppietta.

L’Avellino ha disputato una buona gara contro la capolista tecnicamente superiore. Gli irpini hanno avuto il merito di non abbattersi dopo il doppio svantaggio. Hanno tentato una clamorosa rimonta. La Reggina  ha saputo difendere la vittoria. Nel complesso De Rose compagni hanno meritato il risultato, mentre i lupi bianco verdi devono proseguire sulla strada intrapresa dall’arrivo in panchina di Eziolino Capuano. Bravo nel trasmettere alla squadra la giusta mentalità per poter competere, alla pari, con tutti gli avversari di questa categoria.

In casa Reggina, si festeggia il primato nella classifica e il miglior attacco, un’ulteriore conferma su una squadra che in 12 giornate ha dimostrato di avere un rendimento superiore rispetto alle dirette rivali. I ragazzi di Toscano hanno il merito di regalare infinite emozioni ad una piazza che ha voglia di tornare al calcio d’elite.

Per gli amaranto, il prossimo impegno in casa del Potenza, rappresenta un altro importante test di maturità, da non fallire. Soprattutto per ribadire il meritato predominio da squadra imbattuta. In riva allo stretto già impazzano i paragoni tra questa Reggina e quelle del glorioso passato. Prematuro oggi fare questi accostamenti. La Reggina attuale è certamente solida. Da ammirare. Occupa con pieno merito la vetta della classifica. Mimmo Toscano è il suo profeta. La serie B, nonostante il lungo cammino ancora da percorrere, sembrerebbe non essere soltanto un lontano miraggio.

Leave a Reply

*

code