REGGINA E COSENZA: SUPERATO GIRO DI BOA, ORA SERVE UNA SVOLTA

    Nel campionato di Serie B siamo giunti al giro di boa, che ha visto le due calabresi Reggina e Cosenza in evidenti difficoltà. Tra le due fa più clamore il girone d’andata disputato dalla Reggina, considerati i proclami annunciati alla vigilia, mentre a Cosenza sapevano, bene sin dall’inizio, di dover far fronte a tante situazioni non facili.

    Entrambe hanno l’obbligo di dover fare meglio nel girone di ritorno per allontanarsi dalla zona calda della classifica. In questa sessione di mercato, le due società si stanno rinforzando, in modo da correggere gli errori commessi la scorsa estate.

    Gli amaranto con l’arrivo di Baroni, stanno operando sulle corsie esterne e ridisegnando l’intero reparto offensivo, che è quello più in emergenza. Il Cosenza ha l’obbligo di risolvere il problema del goal, non a caso è arrivato Marcello Trotta (nella foto di copertina), ma ha anche bisogno di personalità e qualità a centrocampo, zona in cui la squadra di Occhiuzzi è carente.

    Il mercato e le motivazioni, devono consentire alle due calabresi della cadetteria di poter riscattare una prima parte della stagione non esaltante. La Reggina condizionata da vari problemi, deve imparare a chiudere le partite, evitando rimonte che stanno costando caro in termini di punti, soprattutto nel quarto d’ora finale.

    Il Cosenza, nell’ultima gara casalinga pareggiata contro il Pordenone, ha centrato un inedito record negativo, quello di non essere riuscita a vincere nemmeno una gara tra le mura amiche al termine del girone d’andata.

    Reggina e Cosenza, devono fare tesoro degli errori e delle occasioni sprecate finora, per cercare da subito di invertire rotta. Non sarà semplice, perché oltre all’aspetto tecnico servirà una mentalità diversa che consente di poter intraprendere un percorso che dia continuità a due squadre da cui ci si attende qualcosa in più.

    Il girone di ritorno vedrà da subito Reggina e Cosenza impegnate  in  due prove non semplici ma che dovranno servire per iniziare un nuovo cammino e dare un forte segnale al campionato.

    Delicata la sfida per il Cosenza, ospite in casa di una Virtus Entella che da quando è arrivato Vivarini ha cambiato totalmente pelle. Un vero e proprio scontro diretto da non fallire per i rossoblu.La Reggina nel posticipo di lunedì, riceverà la Salernitana al Granillo, sfida che vede due formazioni lottare su fronti opposti, accomunate però dalla voglia di conquistare i tre punti.

    Inizia un nuovo capitolo sia per gli amaranto che per i rossoblu, meno errori si commetteranno e più saranno elevate le possibilità di raddrizzare una stagione che può ancora regalare delle soddisfazioni ad entrambe.

    Leave a Reply

    *

    code