REGGINA: BUON PUNTO A CATANIA, PERCHE’ PREOCCUPARSI ?

    La Reggina di Mimmo Toscano, torna dalla trasferta di Catania con un pareggio, che riteniamo non sia per nulla da buttare. Gli amaranto erano chiamati a difendere il proprio primato su un campo difficile, contro un avversario che ha dimostrato di non risentire dei noti problemi societari.

    Un match equilibrato, con poche emozioni, diretto da un arbitraggio non all’altezza. Le due squadre, hanno comunque provato a vincere la partita, ma entrambe le difese hanno fatto la differenza. Erano anni che la Reggina non si presentava da favorita in casa degli etnei, anche perché il Massimino storicamente è sempre stato un campo ostico per gli amaranto.

    A Catania, c’era grande attesa per sfidare la capolista, soprattutto l’occasione per dare seguito agli ultimi risultati positivi ottenuti dai ragazzi di Lucarelli. Alla fine dei 94’ minuti regolamentari, le due formazioni si sono divise la posta in palio. Risultato che tutto sommato, può andare bene sia ai rossazzurri che alla formazione reggina.

    Questo pareggio, sembra però non essere stato apprezzato da alcuni tifosi della Reggina, i quali hanno manifestato un po’ di preoccupazione, specie in virtù della  vittoria casalinga del Bari sul Picerno. Ognuno  è libero di esprimere il proprio pensiero, ma c’è da chiedersi il perché di tanta preoccupazione. Denis e compagni, a dodici giornate dal termine del campionato comandano la classifica con 6 punti sul Bari.

    In molti a Reggio Calabria, avrebbero messo la firma alla vigilia  del campionato per trovarsi oggi una situazione del genere. In questo momento della stagione, avere 6 punti di vantaggio sulla corazzata pugliese, consente alla Reggina di gestire con tutta serenità il comando della classifica. I tifosi sono umorali, anche in una piazza gloriosa come Reggio Calabria, dove c’è grande voglia di tornare nel calcio che conta dopo anni di delusioni.

    Toscano e la squadra, sono ben consapevoli del fatto che si sta disputando una stagione incredibile. Sanno benissimo che l’obiettivo è vicino, ma bisogna saper affrontare ogni gara come se fosse una finale da dover vincere. Sicuramente non si sta vedendo la stessa Reggina del girone d’andata, ma era anche da aspettarselo. In ogni caso, gli amaranto stanno guidando il campionato, dimostrando, soprattutto nelle ultime gare, personalità e concretezza, per altro senza mai subire il gioco avversario.

    Senza dimenticare, inoltre, le pesanti assenze, in particolare sulle corsie esterne, che hanno condizionato la fase offensiva degli amaranto. Il punto ottenuto a Catania va tenuto stretto. Il Bari è atteso da un calendario non facile, contro avversarie importanti che hanno ancora tanto da dire. I tifosi amaranto, hanno soltanto un compito, quello di sostenere la squadra come stanno già ottimamente facendo.

    Al resto ci penseranno Toscano e soci, essendo in possesso di esperienza e qualità per portare a termine un’impresa straordinaria. Una cavalcata che merita un epilogo felice.

    Nell’immagine di copertina un sorridente Mimmo Toscano

    Leave a Reply

    *

    code