REGGINA, AL VIA UN TOUR DE FORCE CHE PUO’ DIRE TANTO

    L’avvio del campionato della Reggina non è da considerarsi deludente, ma resta il rammarico  per non aver portato a casa qualche punto in più, soprattutto dopo gli ultimi pareggi rimediati contro Virtus Entella e Cosenza.

    I ragazzi di Toscano, si ritrovano sei punti dopo quattro giornate disputate, rimanendo imbattuti e con ancora grossi margini di miglioramento. Come detto più volte, la rosa degli amaranto è stata notevolmente rivoluzionata, ciò però non ha cambiato l’identità di una squadra che cerca sempre e comunque di imporre il proprio gioco. La voglia di imporre il gioco  ha evidenziato una Reggina un po’ troppa leziosa, ma allo stesso tempo anche un po’ sfortunata.

    Parliamo di un organico di assoluta qualità, che ha tutto per poter essere protagonista nell’arco di un campionato duro e difficile come quello di Serie B.

    Per avere conferma sarà interessante vedere Denis e compagni cosa faranno da qui alle prossime cinque giornate. Saranno chiamati ad affrontare un tour the force che potrà fornire risposte più convincenti. Si parte dalla trasferta di Pordenone, per poi proseguire contro avversarie di pari grado del calibro di Spal, Empoli, Pisa e Monza. Tutte sfide che dovranno essere affrontate con la massima attenzione, soprattutto con quella cattiveria e quel cinismo che serve per cercare di racimolare più punti possibili, utili per consolidarsi nelle posizioni nobili della classifica.

    Sappiamo quanto la Serie B, sia un campionato imprevedibile ed equilibrato, dove nulla è scontato, ma per la Reggina queste cinque sfide possono rappresentare l’occasione di ribadire la propria forza. A partire da Pordenone. In molti si attendono una Reggina più cattiva e che non perdona nulla all’avversario.

    BANNER_GRAFFI_SUL_PALLONE

    Le due ultime sfide, terminate in parità, giocando in superiorità numerica contro avversarie tecnicamente inferiori, sono servite a far capire agli amaranto che non basta solo la qualità,  ma anche la fame di portare a casa i tre punti con ogni mezzo.

    Lezione compresa! Ora testa bassa e pedalare. La  Reggina c’è , dimostrandolo, da qui in avanti, perciò non c’è da preoccuparsi. I tifosi stiano sereni e fiduciosi che la loro squadra è pronta a regalare grandi soddisfazioni.

     

    Leave a Reply

    *

    code