Lucarelli critico ma il passo delle Fere è da primi posti

22 punti, a tre lunghezze dalla zona play off, con sette di vantaggio sull’area play out. Per la Ternana quando mancano tre partite alla fine del girone d’andata il bottino può essere considerato positivo. O quantomeno in linea con le aspettative, punto più punto meno.

Il fatto è che Cristiano Lucarelli nel post partita di Frosinone, arrabbiato perché i suoi non erano riusciti a vincere pur avendo giocato in superiorità numerica per un’ora se n’è uscito con un’affermazione forte: “visto quello che abbiamo fatto oggi abbiamo capito che possiamo guardarci soltanto da quelle che ci sono dietro”. Insomma, come dire che questa Ternana è una squadra che non può avere ambizioni diverse dalla salvezza.

Però, riflettendo su una recente dichiarazione del tecnico che sottolineava come la Ternana, di fatto, non avesse giocato le prime tre partite (tre sconfitte) i colleghi di Ternananews sono stati bravi a tirare fuori una ipotetica classifica dalla quarta giornata ad oggi. E così è uscito un dato forse sconosciuto ai più. La Ternana sarebbe quarta di questa classifica con i 22 punti conquistati, alle spalle del Lecce che ne ha messi insieme 29, del Benevento, prossimo avversario al Liberati (24), del Monza (23). Quindi in piena zona promozione davanti a Brescia e Perugia (21) a Pisa, Cremonese e Frosinone (20).

Una classifica ulteriormente migliorabile dovesse battere il Benevento venerdì sera, magari allungando la serie positiva (5 partite) a tutto il girone d’andata avendo a disposizione il derby di Perugia e la sfida interna con l’Ascoli il giorno di Santo Stefano.

Ma al di la di quello che sarà è importante fare una riflessione su quello che è stato. L’abbiamo detto più volte che le prime tre partite, tutte perse, sono state lo scotto pesantissimo pagato all’ambientamento nel nuovo torneo, peraltro a detta di tutti il più competitivo degli ultimi anni. Poi la Ternana si è ripresa e pur con qualche svarione eliminabile ha messo insieme un percorso-rendimento più che accettabile. Il che lascia intendere che l’organico, anche se con qualche carenza, è di buon livello e con picchi di eccellenza assoluta.

Lo dimostra il fatto che la Ternana ha segnato quanto le migliori del lotto e lo ha fatto mandando a rete ben dieci giocatori: l’ultimo aggregato Pettinari, uno dal quale è lecito attendersi grandi cose nel corso della stagione.

Quindi fa bene, certo, la Ternana a guardarsi dalle inseguitrici. Al tempo stesso però non deve negarsi qualche piccola ambizione. Quell’essere “silenziosamente ambiziosi” coniato in estate da Cristiano Lucarelli è ancora di moda. E il tecnico, in cuor suo, lo sa.

La foto di copertina è tratta da www.ternanacalcio.com