LEGA PRO, SENTENZE E RIPESCAGGI: DOVE ERAVAMO RIMASTI?

Sembra una barzelletta di Pierino o una di quelle di Totó, eppure stiamo parlando di realtà, sempre surreale, ma di realtà. Ritorna il copione di qualche settimana fa e nel Girone A di Lega Pro, arrivati alla 9’ giornata, si disputano solamente sei gare. Novara, Robur Siena e Pro Vercelli si fermano nuovamente, la Virtus Entella ormai ferma da un mese e più continua il suo letargo forzato. Il TAR del Lazio dichiara nuovamente che la Serie B deve essere a 22 squadre, ma non era tutto finito? Non si doveva giocare con sole 19 squadre? Non si doveva aspettare solo la non certa riammissione dell’Entella? No, evidentemente no.

Aspettate, aspettate. Il Consiglio di Stato ha appena dato ragione alle Lega di B, si resta a 19. Aspettando la Virtus Entella. Si, però ora basta sceneggiate. Mettetevi d’accordo! Ovviamente le quattro squadre sopracitate non sono le uniche a fermarsi, si ferma anche la Ternana nel girone B e il Catania nel girone A, ci sarebbe anche la Viterbese, anzi c’è la Viterbese, Camilli resta sugli scudi e continua la sua lotta: “In questo girone la mia squadra non gioca, altrimenti mi ritiro!”
In questo marasma di sentenze, ripescaggi e rinvii, qualche spunto per parlare di calcio giocato c’è. Si disputano solamente cinque gare alla domenica e una al lunedì.

 

Punto d’oro del Gozzano in quel di Alessandria, la squadra di Soda spaventa i grigi siglando il vantaggio al 12’ minuto con Palazzolo, ma nel secondo tempo ci pensa Santini a scacciare via la paura della sconfitta dal Moccagatta, con l’espulsione di De Luca il Gozzano prova ad affondare il colpo decisivo, ma nel recupero Rolfini fallisce una clamorosa occasione da goal, termina 1-1; pareggia anche l’altra concorrente alla salvezza, l’Albissola di mister Fossari ferma in casa la Pro Patria, al vantaggio iniziale di Mauro Santana, un lusso per questa categoria, risponde Raja, anche qui termina 1-1; pareggio a reti bianche in quel di Olbia, il match regala poche emozioni e al Nespoli vince la noia; vince ancora il Cuneo, con una rete di Bobb i piemontesi superano l’Arzachena e si insidiano al sesto posto a quota 12 in piena zona play off, l’Arzachena crea poco e a poco meno di mezz’ora dalla fine subisce il goal del definitivo 1-0; spettacolo e tanti goal tra Lucchese e Juventus U23, nella prima frazione i padroni di casa vanno anche in vantaggio di due reti grazie alle reti di De Feo, la Juve prova a riaprirla con la rete di Kastanos a pochi minuti dal termine del primo tempo, al secondo minuto della ripresa Sorrentino è freddissimo dal dischetto e porta la gara sul 3-1, ma ancora i ragazzi di Zironelli la riaprono con Mavdidi, ma non riescono poi ad impattare il pareggio, 3-2 e Lucchese quinta in classifica; altro pari a reti bianche quello tra Pontedera e Carrarese, nel posticipo del lunedì la squadra di Baldini perde la testa della classifica.

Da questo fine settimana si torna tutti in campo, aspettando il Consiglio di Stato del 15 novembre……..cos’altro può succedere ?