LEGA PRO, GIRONE A: ORA CI SIAMO TUTTI! FORSE…

 

1 OTTOBRE 2018. Potrebbe essere un lunedì come tanti, un lunedì normale successivo ad una domenica di calcio, tutto ciò in un paese normale e in leghe calcistiche normali, non in Lega pro. E’ notizia di stamane infatti la dichiarazione da parte del TFN dell’inammissibilità dei ricorsi presentati da Catania, Novara, Robur Siena, Ternana e Pro Vercelli che decreta di fatto la fine di questa telenovela dei ripescaggi, ricca di colpi di scena che sicuramente non ha giovato ad un sistema calcistico, come quello italiano, in questo ultimo periodo.

Da oggi in poi, si spera, si parlerà solo di calcio giocato e non più di rinvii, ricorsi e quant’altro. Anzi no, dimenticavo. E’ scaduto il termine perentorio, lo scorso 28 settembre, per presentare le fideiussioni: in un’intervista il presidente Gravina ha dichiarato che tra le dieci squadre che avrebbero dovuto mettersi in regola, la metà non ha adempito a questa mancanza.

Matera, Reggina, Lucchese, Cuneo e Pro Piacenza dovrebbero essere le società interessate da vicino alla questione. Cosa rischiano le suddette società? Una multa parecchio salata, 350.000 euro e una penalizzazione, nella stagione corrente, di ben 8 punti. Una bella mazzata insomma, sia dal punto di vista statistico che morale. Prenderanno davvero provvedimenti i vertici di questa Lega Pro monca e disunita come non mai? Si continuerà ancora a tacere andando a discapito di quelle società virtuose che sono pienamente in regola seppur con tantissimi sacrifici? Speriamo che al più presto tutto questo discutere sulla burocrazia e sulle norme del regolamento possa finire, per concentrarsi al meglio e regalare a tifosi e appassionati un campionato che regala da sempre più colpi di scena che colpi di testa!

In questo turno appena trascorso, per la prima volta dall’inizio della stagione vengono disputate nove gare. Tutti in campo, a parte l’Entella, ultima rimasta ormai in attesa di sapere che campionato disputerà in questa stagione, essendo già scesa in campo in una gara di Lega Pro, durante la prima giornata. Per quanto riguarda il girone A, sono scese in campo per la prima volta Novara, Siena e Pro Vercelli. Continua, dopo il pari maturato a Lucca nel turno infrasettimanale, la marcia della Carrarese, che sulle ali dell’entusiasmo e trascinata da un Ciccio Tavano mai domo rimonta da 0-1 a 2-1 la Pro Patria, conquistando il primato solitario della classifica.

Continuano a sorridere anche le compagini piacentine, Piacenza a punteggio pieno dopo tre gara disputate stende un Pisa rimasto in dieci, in seguito all’espulsione di Buschiazzo, per oltre 60 minuti, vince in trasferta anche la Pro Piacenza che supera di misura l’Olbia grazie alla prima rete tra i professionisti di Christian Maldini, figlio della bandiera del Milan Paolo; perde anche l’altra sarda del girone, l’Arzachena, che cade ad Arezzo, dopo essere andata al riposo sopra 0-1, sotto i colpi di Buglio e Persano; scialbo pareggio a reti bianche tra Alessandria e Lucchese, poche emozioni in quel del Moccagatta, dove né la squadra di mister D’Agostino, né gli uomini di mister Favarin riescono a trovare lo spunto per il goal vincente; vince la noia anche all’Artemio Franchi di Siena, alla prima stagionale la Robur è fermata in casa dal Pontedera; rocambolesca vittoria della Pro Vercelli, che vince per 2-3 dopo una serie di rimonte e contro-rimonte in casa dell’Albissola costretta a finire la gara in 9 e a non reggere la potenza dei tre attaccanti piemontesi Morra, Gerbi e Comi che siglano le loro prime reti stagionali; al Piola di Novara va in scena un inedito del calcio italiano, si affrontano Novara e Juventus U23, bastano soli 30 secondi a bomber Daniele Cacia per siglare la prima rete in maglia azzurra, i ragazzi di mister Viali sono però agguantati al 18’ da un rigore di Bunino, il match terminerà 1-1; 2-2 tra Pistoiese e Gozzano, i piemontesi reduci dal suicidio di mercoledì in casa contro il Piacenza, capaci di farsi rimontare ben 3 reti nella seconda frazione, agguantano i toscani dopo esser stati sotto per 2-0, prima rete in maglia Gozzano per il neoacquisto Libertazzi.