LEGA PRO GIRONE A: CARRARESE SHOW, IL PIACENZA CONTINUA AD INSEGUIRE

Non si ferma più la Carrarese che dilaga sul campo della Pro Piacenza, gli uomini di Riccardo Maspero sembrano non scendere mai in campo e così i gemelli del goal Tavano e Caccavallo continuano a far le fortune di mister Silvio Baldini: al Garilli finisce 0-5.

C’è chi ferma la sua marcia e chi la continua, la Pro Vercelli batte il Gozzano nel derby del Piola e blocca così la striscia di risultati utili consecutivi della squadra di Mister Soda, che avrebbe meritato molto di più, Emiliano e co. creano tanto ma basta una punizione di Mammarella al 43’ del primo tempo agli ospiti per portare a casa i 3 punti; torna alla vittoria dopo quasi un mese il Piacenza che batte a domicilio un’Alessandria che non sa più vincere, nel posticipo del lunedì sera le reti di Di Molfetta e Pesenti riportano al 2’ posto solitario i biancorossi; ricomincia a vincere la Juventus u23, basta una rete di Pardo dopo appena 2 minuti per battere in casa propria la Pistoiese, Zironelli salva così la panchina e scaccia via almeno per un po’ i brutti pensieri; dopo 9 risultati utili consecutivi, cade il Cuneo, sotto i colpi Mannini prima e Tomassini poi, gli uomini di Scazzola cedono al Pontedera che conquista così i tre punti e si isola al 5’ posto in piena zona play-off; da cenni di vita l’Arzachena che batte per 2-1 un Siena in forma, reduce da due vittorie consecutive, nonostante i tre punti però i sardi mantengono ancora il penultimo posto in classifica in coabitazione con la Pistoiese.

Rimane all’ultimo posto pur facendo punti la Lucchese che pareggia in extremis in casa contro l’Olbia, dopo il vantaggio iniziale di Ragatzu, a salvare capre e cavoli ci pensa De Feo a pochi secondi dal fischio finale, pareggio che però come detto serve a poco; pari anche a Pisa dove i nerazzurri non vanno oltre l’1-1 contro un’Albissola in netta ripresa, nota positiva il ritorno al goal di Moscardelli, attaccante che se trova continuità può essere pericoloso per qualsiasi squadra; fa tutto da solo l’Arezzo, che trova il vantaggio sullo scadere della prima frazione con Brunori ma nella ripresa un autogoal di Pelagotti rende vano gli sforzi degli uomini di Dal Canto, finisce 1-1; altro pari quello tra Entella e Novara, Caturano illude i locali ma a 9’ dalla fine ci pensa Bove a riagguantare il pareggio e forse anche la panchina di Mister Viali…

Leave a Reply

*

code