L’avvio delle marchigiane in C: aria pesante in casa Samb

<Sono stati più bravi quando hanno firmato il contratto>. No, non l’ha presa bene il presidente della Sambenedettese Franco Fedeli. La sconfitta casalinga subita in casa al “Riviera” dal coriaceo Renate di mister Oscar Brevi, ha fatto infuriare il numero uno dei rossoblu che si è subito scagliato contro la squadra. Intendiamoci bene: i mal di pancia del patron non sono iniziati domenica, ma molto prima. Nelle ultime amichevoli disputate contro squadre dilettantistiche, gli uomini guidati da mister Magi non lo avevano convinto neanche un po’.

<Hanno mancato di rispetto ai tifosi>, ha detto Fedeli in sala stampa ai cronisti. Supporter che come sempre hanno incitato a gran voce la squadra e che sognavano di ripetere un torneo di vertice e ambizioso proprio come quello dello scorso anno. E’ ancora presto e tutto può succedere, tuttavia la rosa allestita durante la campagna acquisti, non sembra essere sufficientemente attrezzata per puntare al primo posto. Un campionato tranquillo, sì.

Probabilmente anche l’ambiente lo ha capito e forse per questo motivo, nonostante l’immancabile calore dello zoccolo duro, non è scoccata la scintilla. Nel calcio moderno, specialmente per le squadre che militano in terza serie, è così. Sono cambiati i tempi in cui la squadra la si segue e basta. Il pubblico, sempre più esigente, partecipa se si è in grado di farlo sognare. Altrimenti è diffidente, distaccato, non offre numeri. Gli stessi che obbligatoriamente sono costretti a rispettare i presidenti delle società.

Ecco perché molti, stanchi di buttare soldi a fondo perduto (perché così è), se ne vanno e i club scompaiono. Oppure chiedono alleanze a sodalizi più blasonati. E’ il caso della Vis Pesaro che nei mesi scorsi ha stretto un rapporto di collaborazione molto stretto con la Sampdoria. L’organico sembra valido per ottenere la salvezza, ma qualcuno spera addirittura che possa arrivare qualcosa in più. E’ partita molto bene la Fermana, mentre il Fano, che ha una proprietà molto seria, è un rebus tutto da decifrare.