La Ternana miete record, Bandecchi al lavoro per la serie B

    La Ternana dei record non molla. Otto vittorie consecutive prima della pausa di domenica prossima, un bell’andare per una squadra che in tanti aspettavano al varco, convinti che prima o poi rallentasse o addirittura crollasse.

    Con il campionato in tasca e il trofeo in bacheca, i rossoverdi non si sono risparmiati neppure a Torre del Greco. Vogliono rispettare il campionato e soprattutto centrare altri record. Intanto hanno superato quello del Foggia (85 punti) salendo per ora a quota 87. Hanno pareggiato le vittorie e i punti in trasferta del Venezia (13 successi per 42 punti) e accorciato le distanze dal primato dei gol in un campionato ora a -5 con 87 reti per 19 giocatori. Partipilo è il capocannoniere del torneo con 17 reti, Falletti lo segue a 16 e con quello realizzato alla Turris anche Vantaggiato ha allargato i propri orizzonti con 12 centri personali, 25 in totale con la maglia rossoverde. Per lui la seconda migliore performance dopo i 55 gol segnati con il Livorno. Gol che fanno crescere la propria candidatura anche per l’attacco della Ternana in serie B.

    Una Ternana che avrà ancora Stefano Bandecchi alla guida visto che il presidente “si è confermato” per almeno altri tre anni. Almeno, considerato che nella stagione 2024-25 il club festeggerà i 100 anni della propria esistenza e immaginare l’evento senza Bandecchi sul ponte di comando oggi fa abbastanza strano.

    Comunque la chiarezza del presidente ha spazzato via ogni dubbio sull’organigramma della prossima stagione: Bandecchi, Tagliavento, Leone e Lucarelli resteranno ai rispettivi posti, com’è giusto che sia, stante la crescita evidenziata dalla società e certificata dai successi sul campo.

    Quattro uomini che hanno cementato un’intesa formidabile dando certezze ad ogni membro della Ternana, la base perfetta per aggiungere altri successi. O altri record visto che in tutti c’è la volontà di marchiare a fuoco questa stagione.

    Lucarelli è stato chiarissimo: “Vogliamo il massimo e ce la metteremo tutta per ottenerlo”. La squadra è con lui e il presidente sogna di presentarsi al tavolo della serie B con un bel po’ di medaglie appese alla giacca. Lui ha vinto la propria scommessa. “Riporterò la Ternana dove l’avevo presa” aveva dichiarato il giorno dopo la retrocessione. A febbraio del 2019 ha assunto la presidenza del club e a marzo del 2021 ha rispettato la promessa.

    Il programma triennale prevede anzitutto il consolidamento del club nella serie cadetta senza però negarsi qualche bel sogno. Perché stagioni come quella che sta terminando “sono difficilissime da ripetersi ma non impossibili” parole di Cristiano Lucarelli. Ma nei tre anni a venire la Ternana ha idee precisa da sviluppare in un progetto socio-sportivo che vedrà attore di primo piano l’associazione Terni col cuore che fin qui ha garantito sostegno a tante tra le famiglie meno abbienti.

    Un programma che risponde con estrema chiarezza anche a tutti quelli che immaginavano un Bandecchi in bilico tra mollare o lasciare, legato agli eventuali “via libera” ai suoi progetti imprenditoriali: stadio e clinica. Bandecchi ci sarà per la Ternana, se avrà le autorizzazioni ci sarà anche da imprenditore capace d’incidere sul tessuto economico della città.

    La foto del presidente Stefano Bandecchi, in copertina, è tratta da www.ternanacalcio.com

    Leave a Reply

    *

    code