LA SANA POLITICA DELLA VIBONESE ED I SUOI GIOIELLI

E’ stata messa più volte in risalto l’ottima politica societaria della Vibonese che continua a consolidarsi nel calcio professionistico. Negli ultimi anni Il club del presidente Caffo è divenuta un’importante realtà. Si fa calcio in modo professionale. La stagione attuale ha confermato l’ottimo operato del duo Beccaria-Lo Schiavo, i quali hanno aperto un nuovo corso puntando su un allenatore come Giacomo Modica. La scelta di affidarsi al tecnico siciliano ha favorito la valorizzazione di alcuni atleti, con la possibilità creare plusvalenze.

Vibo Valentia, un’isola felice per la crescita di un giovane o per rilanciare la propria carriera. Lo stop forzato del campionato, a causa dell’emergenza covid 19, è purtroppo arrivato nel momento migliore dei rossoblù, in piena corsa per la zona play off.

Il tutto non va comunque ad inficiare quanto di buono è stato fatto da Modica e dai suoi ragazzi. Il gioco offensivo e propositivo, prediletto dall’ex tecnico della Cavese ha valorizzato le caratteristiche dei suoi giocatori. Molti elementi della Vibonese si sono messi in evidenza .

Un esempio su tutti Michele Emmausso, forte esterno destro offensivo ventitreenne. Era rimasto senza squadra dopo la conclusione della sessione estiva di calciomercato. I rossoblu hanno avuto il coraggio e l’abilità di credere in lui. Bravo poi Modica a metterlo nelle condizioni ideali per rendere al meglio nel suo tridente offensivo. L’ex Genoa, mai come in questa stagione, ha avuto un rendimento costante a suon di goal e assist che lo portato ad essere uno degli oggetti dei desideri nella prossima sessione di calciomercato.

Oltre a Emmausso da segnalare Gabriele Bernardotto, punta centrale sammarinese, classe ’97, fisico imponente, affidabile in zona goal, anche se la sua generosità in campo lo porta a segnare meno di quanto potrebbe. Su di lui ci sono già gli occhi di alcune società di Serie B. Sta facendo parlare di sé anche il suo connazionale Filippo Berardi. Centrocampista esterno, classe 97, dalle importanti qualità tecniche. Giocatore che in questa categoria aveva già fatto bene con le maglie di Juve Stabia e Monopoli. A Vibo Valentia, sta confermando tutto il suo potenziale, è l’elemento con il più elevato numero di assist. Berardi è un giocatore funzionale, piace a diverse società anche per la sua duttilità tattica.

Bravi il dg Danilo Beccaria ed il diesse Simone Lo Schiavo maestri nello scegliere giocatori da integrare nel loro progetto tecnico. I risultati ottenuti dalla Vibonese negli ultimi anni, sono frutto della valida politica societaria voluta da Pippo Caffo. Puntare su calciatori in entrata a costo a zero è il marchio di fabbrica di un club  destinato a crescere sempre più nel mondo professionistico.

Il calcio vive un’imponente crisi economica, tutto è diventato difficile. Specialmente in Lega Pro. La Vibonese ha anticipato i tempi ed ha intrapreso il percorso migliore. Dopo Prezioso è pronta a lanciare altri suoi gioielli nel calcio che conta. Un modello di gestione che deve essere da esempio per molte altre società della categoria.

Nella foto di copertina il presidente Pippo Caffo con il tecnico Giacomo Modica