IL MERCATO E AUTERI, FANNO RINASCERE IL CATANZARO

    La stagione del Catanzaro si è rivelata finora al di sotto delle attese. I giallorossi, alla vigilia, erano dati  tra i favoriti per la promozione diretta. Una serie di situazioni non proprio positive hanno fatto si che la squadra calabrese uscisse da quei giochi in largo anticipo.

    Tra le cause che hanno compromesso i progetti iniziali, c’è sicuramente la scelta (affrettata?) di allontanare un tecnico esperto e navigato come Gaetano Auteri. L’esonero di Auteri, dello scorso ottobre, si è rivelata scelta errata. Un errore pagato a caro prezzo.

    Aver sostituito, un guru della categoria del calibro di Gaetano Auteri con un tecnico come Gianluca Grassadonia, purtroppo reduce da annate certamente non esaltanti, ha peggiorato la situazione.

    Gennaio ha portato consiglio al generoso ed appassionato presidente Floriano Noto. L’ingegnere ha ribadito il suo impegno durante la sessione invernale del calciomercato. Ha messo sul piatto una importante disponibilità finanziaria tale da poter per migliorare la rosa. Il diesse Lo Giudice, è stato abile a operare sul mercato. Si è sfoltito il gruppo (numericamente abbondante) e si è puntato su giocatori ritenuti più funzionali alla causa del Catanzaro.

    Determinante il ritorno in panchina di Gaetano Auteri, bravo nel “riannodare” quello che aveva lasciato in sospeso. Il ritorno del tecnico di Floridia e l’arrivo dei nuovi innesti, hanno consentito al Catanzaro di cambiare marcia. Nelle ultime due gare i giallorossi si sono imposti in maniera netta, vincendo e convincendo ai danni di Sicula Leonzio e Viterbese.

    Due successi preziosi che hanno restituito fiducia ed entusiasmo all’ambiente. Come se si fosse iniziato un nuovo campionato. L’obiettivo, imprescindibile, è quello di risalire in graduatoria scalando posizioni in ottica play off. Giungere alla disputa degli spareggi promozioni nelle migliori condizioni possibili. Di Classifica e di forma.

    Alle spalle rimane qualche rammarico, vedendo il Catanzaro delle ultime giornate. Il rinnovato impegno della società obbliga (come detto) a chiuder al meglio la stagione, facendo tesoro degli errori commessi. La famiglia Noto, ancora una volta, ha dimostrato maturità e grande attaccamento alla città ed alle sorti del Catanzaro. Ha volutamente messo da parte le critiche, ingiuste, mosse da una parte dell’ambiente sportivo.

    Con una necessaria digressione. La Catanzaro del calcio e non solo, deve essere grata all’imprenditore Noto che, in un periodo di generale crisi economica, si fa carico di oneri rilevanti pur di rinverdire i successi e la tradizione sportiva (che il tempo ha sbiadito) dei colori giallorossi.

    Nella foto di copertina il presidente del Catanzaro Floriano Noto con il tecnico Gaetano Auteri

    Leave a Reply

    *

    code