IL MERCATO DELLE BIG: BARI E REGGINA SCATENATE, USCITE CATANIA. AVELLINO PRIMA SFOLTIRE

    La sessione invernale di calciomercato ha aperto i battenti da pochi giorni. I primi colpi sono stati messi a segno da Bari e Reggina. La capolista amaranto, decisa a puntellare il proprio organico già di qualità, è riuscita già a chiudere due importanti operazioni in entrata. L’ultima in ordine di tempo, è quella dell’esperto centrocampista danese, Matti Lund Nielsen, che va ad aggiungersi all’attaccante Sarao. Le prossime ore saranno quelle decisive per l’ufficializzazione dell’esterno sinistro del Pisa, Daniele Liotti, inseguito da tempo dal diesse Taibi.

    Questi innesti porteranno a delle cessioni, che fanno riferimento all’attaccante Doumbia, all’esterno sinistro Rubin e al centrocampista Salandria, sempre più fuori dai giochi con l’arrivo di Nielsen. Reggina che guarda anche al futuro, con i rinnovi contrattuali di Bellomo e Garufo, felici di vestire ancora i colori amaranto fino al 2022.

    Se gli amaranto puntellano la propria rosa e pianificano il futuro, il Bari risponde con i fatti per tentare l’assalto al vertice della classifica. I pugliesi, hanno lasciato intendere di non voler badare a spese neanche in questa sessione. Gli sforzi dei biancorossi sono concentrati sul reparto avanzato, dove sembrano essere vicini gli arrivi di Rosseti, Corapi e Ninkovic, quest’ultimo approderebbe per mezzo del Napoli che, acquisterebbe il giocatore dall’Ascoli, per poi girarlo al Bari. A centrocampo, il Bari ha buone possibilità di arrivare a Karim Laribi attualmente all’Empoli, ma di proprietà del Verona. L’ arrivo di questi giocatori alla corte di Vivarini, costringerebbe la società di De Laurentiis a fare delle cessioni.

    Gli indiziati maggiori sono i giocatori che rappresentano la vecchia guardia. Su tutti Floriano, prossimo a dire si al Palermo, stesso discorso per Neglia, che vorrebbe però restare in biancorosso. Richieste per bomber Simeri, l’attaccante napoletano piace ad alcune società di B e C.

    Tra le società attive in questo mercato, c’è anche il Catania, nonostante i noti problemi extracampo. Gli etnei danno priorità alle cessioni, Lodi alla Triestina, Fornito al Rende e del duo Catania – Bucolo alla Sicula Leonzio. In entrata, è stato ufficializzato l’arrivo dell’esperto centrocampista brasiliano, Bruno Vicente, già a disposizione di mister Lucarelli. Per Vicente contratto fino al 2021, come anche per l’attaccante Curcio che dovrebbe essere ufficializzato nelle prossime ore.

    L’Avellino, con la nuova proprietà, vuole dire la sua in questo mercato, ma prima deve pensare a sfoltire la rosa. Gli irpini hanno in pugno Fedato e inseguono Strambelli (un pallino di Capuano?).

    Tra chi ha bisogno di sfoltire la rosa anche il Catanzaro, che ha già ceduto Nicastro al Padova. La partenza dell’ex Perugia, obbliga i giallorossi a dover trovare un attaccante all’altezza. Il primo nome sulla lista del diesse Lo Giudice è quello di Caturano, ma la società del presidente Noto dovrà fare i conti con una concorrenza spietata.

    Al momento sono queste le società più vive in questo avvio di mercato. Sicuramente non si faranno attendere società importanti come Ternana, Monopoli, Potenza che proveranno a migliorarsi per centrare i loro obiettivi. Come abbiamo ripetuto più volte, il mercato di gennaio non perdona alcun errore. Può dare benefici solo se si è bravi a scegliere i giusti profili che possono rappresentare un valore aggiunto per una squadra.

    Vedremo cosa ci riserveranno le prossime settimane e chi riuscirà a mettere a segno i colpi migliori!

    Nella foto di copertina Matti Ludi Nielsen ultimo arrivato in casa Reggina

    Leave a Reply

    *

    code