GIRONE I : VINCONO PALERMO E SAVOIA, VOLA LA FC MESSINA. SI FERMA L’ACIREALE

La ventunesima giornata del campionato di Serie D è stata caratterizzata, stranamente, da pochi colpi di scena, soprattutto nella lotta al vertice, dove Palermo e Savoia vincono rispettivamente in trasferta sui campi di Ragusa e Marsala.

Il distacco tra le due formazioni rimane invariato, con i rosanero avanti sempre di cinque punti sulla compagine di Torre Annunziata. Inarrestabile la FC Messina, ancora vittoriosa e solitaria al terzo posto. I peloritani superano con un tris di reti il Biancavilla, confermando la loro forza e di essere una squadra pienamente ritrovata rispetto a qualche mese add9ietro.

Cade l’Acireale in casa del Troina, con quest’ultima che riscatta il ko di Palmi e conquista la quarta posizione. Gli acesi interrompono la loro striscia di vittorie, ma rimangono sempre in corsa per un posto nei play off. Alle spalle del Troina, staziona il Giugliano che rallenta a San Tommaso, senza andare oltre il pareggio. Torna al successo dopo tre turni il Licata, imponendosi di misura sull’ultima della classe Palmese. Passo indietro per l’Acr Messina, che non dà seguito alla vittoria ottenuta nel turno precedente. I giallorossi hanno evitato il ko allo scadere, ma perdono ancora terreno dalle zone nobili della classifica.

Nella lotta salvezza, pesante sconfitta interna per il Roccella, ad opera del Nola. Per i calabresi è una grande occasione mancata, per ridurre le distanze dalla zona verde. Buon punto del Corigliano a Cittanova, risultato che consente alla formazione cosentina di credere nell’obiettivo salvezza, distante ora soltanto tre punti. Quest’ultimo turno, ha rispettato tutto sommato le attese della vigilia. Ormai ogni formazione, ha la piena consapevolezza di non poter più sbagliare se vuole raggiungere il proprio obiettivo.

Giornata dopo giornata, verrà delineato il volto di una classifica che porterà da qui alla fine a dei verdetti importanti.

Vogliamo concludere, spendendo due parole sul vergognoso attacco sui social da parte di una minoranza di “tifosi” nei confronti del tecnico del Palermo, Rosario Pergolizzi, al quale sono state scritte delle pesanti offese, tanto da augurargli addirittura la morte. Un gesto da condannare. Brava la società rosanero a prendere le difese del proprio tecnico, a cui va dato il merito di aver mantenuto il Palermo al comando della classifica dalla prima giornata di campionato. Se qualcuno nel capoluogo siciliano, crede sia un dovere vincere il campionato solo per il blasone, commette l’errore più grave, soprattutto per non aver considerato le difficoltà presenti all’interno della attuale categoria. Basta pensare a piazze importanti come Messina, Savoia, Giugliano e non solo, che nonostante una prestigiosa tradizione tra i professionisti si trovano ad annaspare nel mondo dei Dilettanti.

Nella foto di copertina l’allenatore del Palermo Pergolizzi