GIRONE I: PALERMO INARRESTABILE, ACIREALE NON MOLLA. RALLENTA LICATA, RILANCIO BIANCAVILLA

La quinta giornata del girone I di Serie D, ha fatto intendere quali squadre potranno lottare per i piani alti della classifica e chi per la salvezza. In queste prime cinque giornate, sono emersi dei valori tecnici importanti da parte di quelle formazioni che potranno dire la loro fino alla fine.

Il Palermo rispetta pienamente le attese della vigilia, guidando la classifica a punteggio pieno. I rosanero di Pergolizzi, conquistano la quinta vittoria consecutiva, superando di misura la Fc Messina di Giuffrida e compagni, i giallorossi si confermano altalenanti nei risultati e sempre più lontani dalla vetta.

Sorride l’altra messinese, l’Acr, vittoriosa sul campo del Marina di Ragusa. Per i peloritani è il secondo successo di fila, che aggiunto alla vittoria a tavolino sull’Acireale, rilancia le loro ambizioni verso le zone nobili della classifica. A proposito di Acireale, i ragazzi di Beppe Pagana finora sono stati fermati solo dalla sconfitta a tavolino, perché sul campo hanno fatto bene quanto la capolista Palermo.

La formazione acese, si impone anche a Marsala, mandando un forte segnale a tutto il campionato e ribadendo che sarà battaglia per la promozione diretta. Alle spalle di Palermo e Acireale, ci sono le due matricole terribili, Licata e Biancavilla. Il Licata frena davanti al pubblico amico, non andando oltre il pareggio contro il Nola, mentre il Biancavilla ha la meglio su un Corigliano che incassa il secondo ko consecutivo. Non è da meno il Troina che insegue al quinto posto, grazie al successo esterno sul San Tommaso, formazione che sembra aver smarrito il feeling con i tre punti.

Buon momento per la Cittanovese, che conquista la seconda vittoria consecutiva, la prima tra le mura amiche, superando in rimonta il Savoia interrompendo quella imbattibilità. La sorpresa di questo turno, è senz’altro il pareggio della fanalino di coda, Palmese, sul campo del Castrovillari. I neroverdi cancellano lo zero in classifica, conquistando il primo punto stagionale, contro un Castrovillari sempre più alle prese con mille difficoltà.

Restando in Calabria, il Roccella dopo tre ko consecutivi, muove la classifica pareggiando in casa con il Giugliano, formazione reduce da un buon momento di forma. Per la squadra di Galati, questo pareggio rappresenta un buon punto di partenza in attesa del primo successo, necessario per il morale e la classifica.

Come abbiamo detto in precedenza, stanno emergendo quei valori che consentiranno di assistere domenica dopo domenica ad una classifica sempre più delineata. Vedremo se la tenacia dell’Acireale sarà determinante per la vittoria finale del campionato. I granata sembrano gli unici antagonisti della corazzata Palermo, aspettando la risalita delle messinesi, chiaramente Licata, Biancavilla e Troina permettendo. Per la lotta salvezza, sembrano non esserci particolari novità tranne il Castrovillari. Non è chiaro che tipo di ruolo vogliano i rossoneri ricoprire nel corso di questo campionato.

Leave a Reply

*

code