GIRONE I : PALERMO IN FUGA, CADONO ACIREALE E ACR MESSINA. SAVOIA CORSARA A LICATA

La settima di campionato, ha regalato colpi di scena che hanno favorito la fuga della capolista Palermo. I rosanero viaggiano a punteggio pieno, centrando la settima vittoria consecutiva. Questa volta a farne le spese è la matricola Biancavilla, una delle rivelazione di questa prima parte di stagione.

Fa notizia la sconfitta, a sorpresa, dell’Acireale sul campo del Roccella, che conquista i suoi primi tre punti stagionali. Per la formazione ionica, è un successo prezioso che consente di ripartire nella corsa verso la salvezza.

Il match di cartello, era sicuramente quello tra Licata e Savoia, che ha visto i campani avere la meglio sui gialloblu, imbattuti prima di questa gara e agguantati al quarto posto proprio dalla compagine di Torre Annunziata. Non si ferma il Troina, vittorioso nella trasferta di Marina di Ragusa, dove trova tre punti preziosi che valgono il secondo posto insieme all’Acireale. Importante successo, a suon di goal, del Nola che, si sbarazza agevolmente di un Corigliano alle prese con mille difficoltà dentro e fuori dal campo.

Torna a sorridere, dopo un periodo complicato, la Fc Messina, brava a ritrovare la vittoria tra le mura amiche, contro un avversario difficile come il Giugliano. Se  Fc ritrova il sorriso, chi lo perde nuovamente è l’altra messinese, l’Acr, uscita con le ossa rotte dal campo della Cittanovese che, grazie a questa vittoria, raggiunge i giallorossi. L’Acr Messina fa un passo indietro che la riporta ancor di più lontana dalla vetta.

Pareggio pirotecnico tra Marsala e Castrovillari, risultato che non serve a nessuna delle due, che restano ancorate nei bassi fondi della classifica. Ennesima sconfitta per la fanalino di coda Palmese, a beneficiarne, in questa occasione, è stato il San Tommaso che condanna i ragazzi di Venuto alla sesta sconfitta stagionale.

Dopo sette giornate stanno emergendo i valori reali squadre. Palermo disputa un campionato a parte, ma dal secondo posto in giù c’è da divertirsi. Nella lotta salvezza  meno equilibrio, a causa di alcune formazioni non attrezzate, a dovere, per affrontare un girone duro e competitivo che non perdona nulla.

Leave a Reply

*

code