GIRONE I: DUELLO PALERMO ACIREALE, TENACE LICATA, LENTE LE MESSINESI

La sesta giornata del girone I di Serie D, conferma che sarà un campionato tutto da vivere, soprattutto nella zona alta della classifica, dove Palermo e Acireale piazzati al primo e secondo posto, stanno dando spettacolo in un bellissimo testa a testa.

I rosanero si sbarazzano agevolmente al Barbera della Cittanovese. Si potrebbe dire lo stesso dell’Acireale, che però paga i tre punti di penalizzazione. Sul campo, entrambe hanno conosciuto solo la vittoria, non a caso gli acesi si sono imposti di misura tra le mura amiche sul San Tommaso.

Alle spalle delle prime due della classe, ci sono altre tre siciliane che stanno dimostrando domenica dopo domenica di non essere più delle sorprese. In ordine di classifica Licata, imbattuta e corsara a Corigliano, con quest’ultima che incassa la terza sconfitta consecutiva. Non è da meno l’altra matricola, il Biancavilla, vittorioso in casa del fanalino di coda Palmese. Mantiene il passo il Troina, seppur soffrendo supera in rimonta un Castrovillari sempre più in crisi.

Tra le formazioni ben organizzate, guai a sottovalutare il Savoia, tornato al successo ai danni di un Roccella ancora alla ricerca dei primi tre punti. Altra campana che sta vivendo un buonissimo periodo di forma è senz’altro il Giugliano, brava a imporsi su un Marina di Ragusa ormai in caduta libera.

Rallentano le due messinesi. Con la Fc Messina raggiunta in casa del Nola, rimedia un pareggio che l’allontana vistosamente dalle zone nobili della classifica e l’avvicina in quella pericolante. Mezzo passo falso anche per l’Acr Messina, reduce da due vittorie consecutive, si fa fermare in casa dal Marsala, che interrompe la striscia negativa di sconfitte. Per gli uomini di Rando, si tratta di un’occasione persa che avrebbe consentito ai giallorossi di agguantare il Troina in quinta posizione.

Questo girone sta regalando molti spunti interessanti, ci sono diverse squadre ben attrezzate. Sarà interessante capire se l’Acireale terrà il passo fino alla fine alla corazzata Palermo, oppure se Licata, Biancavilla e Troina manterranno blindata la zona play off, in considerazione che le messinesi continuano a farsi attendere. Nella lotta salvezza sembra esserci equilibrio, con la sensazione però che per qualche compagine il destino potrebbe essere già segnato. Tanti comunque i dubbi da sciogliere, c’è ancora tanto da giocare. Certo è che assisteremo ad un campionato entusiasmante e ricco di colpi di scena.

Leave a Reply

*

code