GIRONE C, IL MERCATO: REGGINA SULLE USCITE, CATANZARO SCATENATO. IL BARI, I PRIMI COLPI, L’AVELLINO C’E’

    Il mercato di gennaio entra nel vivo, ma nel girone C di Serie C si attendono i veri colpi da parte delle big. La Reggina, dopo essere stata la più attiva in entrata, deve ora sistemare altrove alcuni dei suoi giocatori che non rientrano più nel progetto. Tre gli amaranto con la valigia pronta, Doumbia, Rubin e Salandria.

    Sull’attaccante francese forte l’interesse della Cavese, mentre per l’ex Foggia ci sono richieste provenienti da società del Nord Italia. Per l’ex capitano, sembrava tutto definito per il suo passaggio al Catania. Al momento la trattativa ha subito una frenata. Vedremo se nei prossimi giorni, si riuscirà a sbloccare la situazione, considerando che Salandria, con l’arrivo di Nielsen, non avrebbe molto spazio nel centrocampo di Toscano.

    In questi giorni, è il Catanzaro a far notizia. La società giallorossa, con il diesse Lo Giudice, sta lavorando per migliorare la rosa del tecnico Grassadonia. In entrata, trattativa chiusa per il difensore Atanasov dalla Viterbese. Sulla corsia sinistra, si stringe per Contessa della Feralpi Salò. Molta attenzione anche sul reparto avanzato, dove si cerca di rimpiazzare la partenza di Nicastro. Rimane sempre calda la pista che porta a Caturano, soprattutto dopo che il Catania non vuole sapere di dare il via libera per Di Piazza. Difficile arrivare all’esperto Evacuo, un po’ meno a Tulli.

    Saluta capitan Maita, il centrocampista lascia le aquile ed approda a Bari. La partenza del regista siciliano, è stata rimpiazzata con l’arrivo di Corapi, catanzarese doc che torna a vestire la maglia della squadra della sua città, a distanza di diversi anni. La rosa del Catanzaro è abbastanza folta,  ci saranno altri partenti. Tra questi Fischnaller, pronto a far ritorno al Sud Tirol. Difficoltà maggiori invece per piazzare altrove, l’attaccante Mangni. Occhi del Cittadella sul forte Kanoute, uno dei pezzi da novanta della formazione calabrese.

    C’era grande attesa, in questa sessione invernale di mercato, sulle mosse del Bari. La società della famiglia De Laurentiis ha risposto a sorpresa con il colpo Maita. Il centrocampo è il reparto che necessitava più attenzione, soprattutto dopo il grave infortunio subito da Hamlili, che dovrà rimanere ai box per circa due mesi. I pugliesi interverranno anche in difesa, dove la società ha già le idee chiare. In odore di partenza Ferrari, per lui possibile futuro al Catania o in Scozia.

    L’Avellino ha ricevuto l’okay della Covisoc, decisione che consente alla società irpina di operare sul mercato. La nuova proprietà, potrebbe chiudere nelle prossime ore alcune operazioni in entrata. Tra i pali dopo aver visto sfumare Adamonis, andato alla Sicula Leonzio, i bianco verdi starebbero per chiudere per Dini. Portiere di proprietà del Parma, che nella prima parte di stagione ha militato nel Trapani. In difesa, fatta per Bertolo, via Petrucci, destinazione Foggia. Nel reparto avanzato, resta al momento Albadoro, il quale ha rifiutato il trasferimento al Gubbio. Ci sono ancora speranze per arrivare a Fedato, piace anche Giannone.

    Si attendono da molte società movimenti importanti sul finire del mercato. Qualcosa in più dal Bari, dalla Ternana e non solo. Il tempo stringe e la campagna di riparazione è l’unica soluzione nel tentativo di centrare gli obiettivi stagionali.

    Nella foto di copertina Mattia Maita nuovo centrocampista del Bari

    Leave a Reply

    *

    code