GERMAN DENIS, QUANDO L’ETA’ E’ SOLO UN NUMERO

La Reggina di Baroni, nell’ultimo turno ha evitato la peggio in casa contro il Chievo, grazie ad un ragazzo argentino, di 40 anni, che porta il nome di German El Tanque Denis. L’esperto attaccante, inserito nella ripresa, toglie le castagne dal fuoco agli amaranto, realizzando uno spettacolare goal di testa.

Il legame che in questi due anni si è istaurato, tra Denis e Reggio Calabria, è un qualcosa di unico e speciale. Arrivato nell’estate del 2019 come il grande colpo di mercato dell’era Gallo, German nonostante i suoi importanti trascorsi si è calato con umiltà nella realtà Reggina, contribuendo a suon di goal alla promozione degli amaranto in cadetteria. In questa stagione, caratterizzata da tante difficoltà sia per lui che per la Reggina, ci sono oggi tutte le possibilità per poter essere protagonisti fino alla fine. Attualmente questa Reggina si trova di fronte ad un bivio, dove dovrà scegliere se accontentarsi della salvezza oppure puntare a qualcosa in più.

La Serie B è un campionato strano, soprattutto nelle ultime dieci giornate, che ci ha abituato a diversi colpi di scena. Al rientro dalla sosta, gli amaranto affronteranno una doppia trasferta in terra veneta, contro Venezia e Cittadella. Due sfide difficili ma che potranno dirci dove potrà arrivare la formazione di Baroni. L’organico degli amaranto è di tutto rispetto, migliorato nel mercato di gennaio con l’arrivo di elementi funzionali che hanno contribuito a far crescere la squadra. Il fatto  di poter contare, inoltre, sulla qualità e l’esperienza di German Denis, rappresenta una freccia in più nell’arco del tecnico fiorentino.

L’argentino può diventare decisivo in qualsiasi momento. I tifosi chiedono che venga impiegato con più frequenza, il tecnico da esperto sa come gestire il suo attaccante. Reggina che può guardare con ottimismo e fiducia al prosieguo di questo campionato, mantenendo questa atteggiamento e con un Denis pronto a trascinare i suoi compagni verso nuovi traguardi. Una volta conquistati i punti necessari per l’aritmetica salvezza, avrà poi inizio una nuova storia per Denis e compagni.

La maglia amaranto è ormai diventata una seconda pelle per German, basta vedere l’anima e il cuore che ci mette quando scende in campo. Se un giovane calciatore è alla ricerca di veri esempi, li trova senza alcun dubbio in German Denis. Dimostrazione che quando si gioca con il cuore l’età non è che un numero, soltanto.