FRENATA PALERMO, CORRE IL SAVOIA. BENE CITTANOVESE E FC MESSINA. CADE L’ACR

La Serie D domenica al giro di boa anche nel girone I. Diverse le sorprese, soprattutto ai vertici della classifica, che vede il testa a testa tra Palermo e Savoia. Nessuno avrebbe mai immaginato, al termine del girone di andata, che il Palermo si sarebbe fatto recuperare tanti punti dalle inseguitrici.

L’inizio di campionato dei rosanero aveva fatto intendere ben altro, ma si sa, nel calcio non bisogna mai abbassare la guardia. Solo tre punti dividono ora i rosanero dai campani. Basta pensare che se i campani non avessero subito l’unica sconfitta in campionato, a Cittanova, avrebbero gli stessi punti della capolista.

Il rendimento del Savoia è sempre stato regolare, a differenza del Palermo che da circa un mese  ha registrato qualche rallentamento di troppo. Nel corso dell’ultimo turno, al Barbera contro il Troina, i ragazzi di Pergolizzi non sono andati oltre il pareggio. Ci ha pensato il Savoia ad approfittarne, superando in rimonta, tra le mura amiche, l’Acireale.

Al rientro dalla sosta natalizia, prepariamoci a vivere un girone di ritorno che vedrà ancora protagoniste Palermo e Savoia per la vittoria finale. Per i rosanero, questa lunga sosta arriva al momento più opportuno per ricaricare le pile. Per non mettere in discussione il primato, bisognerà però fare i conti con la tenacia della compagine di Torre Annunziata.

Ormai non va più considerata una sorpresa il Licata, matricola che ha consolidato il suo terzo posto, imponendosi in casa ai danni del Marina di Ragusa. Chiudono questo girone d’andata in crescendo Cittanovese e Fc Messina, entrambe rinate dopo il cambio in panchina. I calabresi da quando è arrivato Ferraro, marciano ad un’elevata media punti che li ha visti risalire in classifica, tanto da proiettarsi a ridosso della zona play off. Stesso discorso per la Fc Messina, partita con grandi ambizioni, ma che solo con l’arrivo in panchina di Gabriele, è riuscita a raggiungere le prime posizioni.

Non si può dire altrettanto dell’altra messinese, l’Acr, sconfitta dal Giugliano che conferma il suo ottimo momento di forma. I ragazzi di Zeman, tutte le volte che sono chiamati a fare il salto di qualità, deludono puntualmente le attese.

Sarà un girone di ritorno, dove ci sarà da lottare su tutti i fronti fino al termine della stagione.  Chi credeva che il Palermo avrebbe da subito chiuso i giochi, dovrà rivedere i suoi calcoli.

Santana e compagni, per quanto favoriti alla promozione diretta, dovranno sudare fino alla fine. Alle loro spalle non si aspetta nient’altro che qualche ulteriore scivolone. La Serie D è anche questo, specialmente questo girone, ritenuto il più difficile di tutti sotto ogni aspetto. Oltre alla qualità occorrono cattiveria e personalità per vincere contro ogni avversario.

Nella foto di copertina l’esultanza dei calciatori del Savoia