FORZA TARANTO! “C” DEVI CREDERE CON LA TESTA E CON LE GAMBE

    Forza Taranto! “C” devi credere,  con la testa e con le gambe…!
    Che dire amici… Non é andata come speravamo, ma neanche malissimo.
    Si é vero, ormai un solo punto ci divide dal Picerno, ma siamo sempre in testa alla classifica.
    Dipende sempre e soltanto da noi. Se vinciamo le ultime due partite quel punticino sarà, invece, una montagna.
    Nella storia di tutti i campionati, di tutte le serie, spesso si é vinto proprio per un “punticino”. Un piccolo pareggio in più, quello che magari viene demonizzato come un insuccesso, come “2 punti persi”, come una prestazione scialba e insoddisfacente.
    Proprio quel punto può invece fare la differenza.
    Ma ci dobbiamo credere tutti insieme, dall’ultimo dei tifosi al miglior giocatore del Taranto, dal magazziniere al dirigente, dall’allenatore alla Proprietà, dall’esperto intenditore di calcio al neofita di questo superlativo sport che ci tiene incollati al televisore a soffrire o gioire per la squadra del cuore.
    Forza Taranto, forza ragazzi… Non potete mollare proprio adesso!
    Fate come dopo la sconfitta con il Portici. Riprendete fiducia in voi stessi. Siete i migliori, ricordatevelo sempre, in campo e fuori.
    Da domenica prossima, inoltre, potrete contare sul sostegno del pubblico che potrà finalmente tornare sugli spalti a fare il tifo. Il massimo sarà di 1000 persone, per ora, ma se ci si mette il cuore e l’anima 1000 persone possono valere come un battaglione!

    Non avete giocato male ieri, ma come altre volte ho constatato, vi sta  mancando quel pizzico di determinazione in più che vi ha caratterizzato nella parte centrale del campionato
    Certo, sta mancando anche un po’ di fortuna  alle numerose conclusioni che provate, ma dove non si arriva con la fortuna bisogna provarci con l’astuzia, con l’impegno, con maggior tranquillità.
    Ormai mancano solo due partite,  dovete dare veramente il massimo del massimo in questi restanti 180 e più minuti. Poi potrete gustarvi in pieno relax l’estate che é ormai alle porte, senza dover pensare a spareggi, turni, rinvii, ricorsi e quant’altro possa accadere nei playoff.
    Domenica prossima vi sarà il turno casalingo contro l’audace Cerignola, mentre il Picerno giocherà fuori a Fasano.
    Non voglio azzardare nessuna previsione per iscritto, ma ciascuno di voi può vedere la classifica di tutte le squadre e pensare quello che sto pensando io… Se la fortuna ci assiste forse finalmente  “C” saremo?
    Basta non dico altro, non voglio dare ragione al motto di Trapattoni: “Non dire gatto se non ce l’hai nel sacco”, ma preferisco affidarmi al motto di mio nonno (come sempre): “a ci cred Djie semb pruvved”, cioè “a chi crede Dio sempre provvede”.
    E voi sapete bene che io “C” credo sempre.
    Gridando sempre tutti insieme il nostro motto di battaglia: una partita alla volta, un avversario alla volta, tre punti alla volta.
    Mi piacerebbe che “C” credessimo tutti insieme. Appunto.  Voi?

    Leave a Reply

    *

    code