CROTONE IN SERIE A, IL PREMIO PER CHI FA CALCIO CON IDEE E ORGANIZZAZIONE

    Nei giorni scorsi, il Crotone ha conquistato matematicamente e con pieno merito la promozione in Serie A, ritrovandola dopo due anni. La società pitagorica  è da ben venti anni una realtà importante del calcio italiano, gestita ottimamente dalla famiglia Vrenna, affiancata dalla maestria di Beppe Ursino, uno dei più bravi direttori sportivi, grande scopritore di talenti.

    In questa stagione, il Crotone ha dimostrato sul campo il grande lavoro svolto dalla società, portato avanti dal bravo tecnico Giovanni Stroppa e dai suoi ragazzi, i quali hanno fatto vedere un bel calcio premiato da grandi risultati.

    Tra i meriti del tecnico lombardo, c’è quello di aver migliorato e valorizzato il singolo giocatore, bastia pensare a Simy, capo cannoniere del campionato con 20 reti, Molina, forte esterno destro che ha confezionato ben 10 assist, per non parlare di Junior Messias, devastante attaccante brasiliano che in poco tempo si è trovato da fattorino alla Serie A.

    Tutto questo fa comprendere come questa società porta avanti una politica sportiva, basata sulle idee e l’organizzazione, che paga con il raggiungimento di traguardi straordinari. Nella gara vinta allo Scida contro il Frosinone i rossoblu hanno onorato al meglio l’impegno nonostante i festeggiamenti dei giorni precedenti.

    Rivedere nell’olimpo del calcio una realtà sana e positiva come Crotone, può soltanto far bene all’intero sistema che, purtroppo, da anni vive d’improvvisazione e di presidenti che fanno delle scelte scellerate.

    Il Crotone in Serie A rappresenta l’immagine pulita e l’orgoglio di una Calabria che, attraverso il calcio, ottiene il suo riscatto sociale. Con la speranza che presto altre società calabresi possano arrivare in alto. Il calcio può essere l’inizio di una svolta per l’intera Regione, ma occorrono gli uomini e le idee per centrare le grandi imprese.

    Il futuro lascia ben sperare, soprattutto se vediamo il ritorno della Reggina e l’eventuale salvezza del Cosenza, tutte situazioni che potrebbero rilanciare la Calabria intera ed essere da apri pista per tutto il meridione. Come già avvenne in passato. 

     

    Leave a Reply

    *

    code