COSENZA, IMPRESA SALVEZZA? ORA PUOI

    Il Cosenza visto alla ripresa, post covid, viaggia ad una media punti da promozione che lascia tanto rammarico, specie se si analizza l’intera stagione dei rossoblu, caratterizzata da molteplici difficoltà.

    Se a novanta minuti dal termine del campionato il Cosenza può addirittura sperare nella salvezza diretta, lo si deve a Roberto Occhiuzzi, giovane tecnico preparato che è riuscito, in poco tempo, a dare una svolta significativa alla squadra. Tra i meriti di Occhiuzzi c’è senz’altro quello di aver ridato forza ed entusiasmo ad un gruppo che nel corso della stagione aveva dato segni di fragilità.

    I risultati parlano chiaro, nonostante la sconfitta interna contro l’Ascoli Bruccini e compagni sono comunque nelle condizioni migliori per compiere un’impresa che solo poco tempo addietro era impensabile. Venerdì sera arriva al San Vito – Marulla la Juve Stabia, una sfida che rappresenta un vero e proprio spareggio. I tre punti in palio possono salvare un’intera stagione, soprattutto per le Vespe che non hanno alternative, come non le ha il Cosenza che ha una grande occasione per salvare la categoria, importante patrimonio per l’intera piazza.

    BANNER_GRAFFI_SUL_PALLONE

    Occorre l’ultimo sforzo, per dare un senso a quanto fatto di buono finora. Le premesse ci sono tutte, conterà soltanto la vittoria e sperare in qualche buona notizia dagli altri campi.

    Gli ultimi tre successi consecutivi, soprattutto l’ultimo conquistato sul campo dell’Empoli, hanno confermato che i rossoblu hanno raggiunto  mentalità e convinzione nei propri mezzi. Potranno essere determinanti ai fini dell’obiettivo da centrare.

    Nel caso in cui si dovesse conseguire la salvezza bisogna ripartire da questa base e soprattutto dai giovani, gli ultimi minuti che mancano alla fine del campionato dovranno servire alla società del presidente Guarascio, per comprendere cosa vuol pensare da grande. Da oggi la testa è tutta rivolta al big match di venerdì sera per regalare una gioia immensa ad una piazza che merita la serie cadetta, come impone la sua gloriosa storia.

    Nella foto di copertina Roberto Occhiuzzi allenatore del Cosenza

    Leave a Reply

    *

    code