COSENZA DI CARATTERE, CROTONE PERSA ALTRA CHANCE

    Nel turno infrasettimanale, valevole per la trentunesima giornata del campionato di Serie B, non sono mancati i colpi di scena. L’unico verdetto definitivo è quello dell’aritmetica promozione del Benevento in Serie A, ma per il resto il campionato è aperto su tutti i fronti.

    Per la seconda posizione, che garantirebbe la promozione diretta alla massima serie, è lotta aperta. Il Crotone pareggia sul campo dell’Ascoli dopo essere andato in vantaggio, facendosi agguantare al secondo posto dal Cittadella. Per i ragazzi di Stroppa è il terzo pareggio consecutivo, che rallenta ancora una volta la loro corsa verso la Serie A. Servirà, necessariamente, ritrovare il feeling con la vittoria, in modo da non farsi sfuggire un obiettivo che il Crotone merita ampiamente di raggiungere.

    Sarà lotta fino alla fine, perciò vietato sbagliare, soprattutto perché la lotta per il secondo posto coinvolge diverse squadre. Venerdì sera allo Scida scenderà la neopromossa Benevento, che sicuramente non arriverà in Calabria per fare una gita fuori porta, ma per onorare fino all’ultimo il suo straordinario campionato.

    Nella lotta salvezza, Cosenza, nello scontro diretto contro il Trapani al San Vito-Marulla, evita un pesante ko, rimontando in extremis il doppio svantaggio. Prestazione di carattere e sacrificio da parte della squadra del giovane allenatore Occhiuzzi, che porta a casa un punticino d’oro che mantiene invariata la classifica, in virtù dei pareggi di Ascoli e Cremonese.

    Si è visto un Cosenza combattivo, bravo a reagire dopo un primo tempo da dimenticare.

    Sicuramente il Cosenza di qualche mese fa, non avrebbe avuto questa forza nel riuscire a recuperare il risultato. Le speranze salvezza dei rossoblu restano sempre accese, sarà vitale battere l’Ascoli nel prossimo turno al San Vito-Marulla. Un’eventuale vittoria sui marchigiani, darebbe la svolta definitiva al campionato del Cosenza.

    In queste ultime sette giornate, sia Crotone che Cosenza dovranno lanciare il cuore oltre l’ostacolo per poter centrare i rispettivi obiettivi sicuramente alla portata di entrambe. Le premesse ci sono, obbligo dare continuità ai risultati. Sono infatti ancora intatte le possibilità di giungere a quei traguardi che darebbero lustro e onore al calcio calabrese.

    Nella foto di copertina l’allenatore del Crotone Giovanni Stroppa

    Leave a Reply

    *

    code