CHIAGN’ E FOTTI 2

Ci risiamo cari amici lettori.

Dopo il “Chiagn’ e fotti” del nostro amico Francesco Ghirelli, della settimana scorsa, nel quale spiegavo che a parole il nostro fingesse di difendere la scalcagnata Lega Pro. Da una parte

accompagnandola alla morte in mano a Gravina, Balata e all’interregionale e dall’altra fosse stato compensato con la carica di Presidente della Calcio Servizi srl. La cassaforte immobiliare della Federcalcio.

Dai Francesco. Non importa che sarai tu il presidente che porterà alla sparizione della terza serie. Dei tuoi campanili e dei pulmini.

Desiderano darti la la carica. Il compenso da oltre 60mila euro. Poi è la immobiliare Federcalcio Servizi che si occuperà degli appalti per il Salaria Sport Village. Qualcosa si rimedia sicuro (attenti però che i Graffi sono in allarme).

Non contento di aver preso in giro i poveri Presidenti della Lega Pro ecco “Chiagn’ e Fotti 2”. La nuova puntata. E’ di queste ore la notizia che la Lega Pro sia stata esclusa dalla Coppa Italia per la prossima stagione sportiva.

 

La scusa ufficiale è che così il calendario sarà più snello. Alla faccia del merito sportivo e di quelle piazze che spesso sono andate avanti nel torneo, potendo incontrare le più blasonate società di Serie A (con relativi incassi). Naturalmente tutti hanno sottolineato l’ingiustizia e l’antisportività di una simile scelta. Ovviamente è stata la Lega di A a decidere. Nel silenzio ovvio di Gravina. 

E anche il vecchietto naturalmente ha tuonato contro l’ingiustizia, ha convocato subito il Consiglio di guerra (emh il Direttivo) sempre in rigorosa videoconferenza anche perché il nostro non si sposta più da casa.

“Chiagn’ e fotti 2” caro Francesco, perché la domanda sorge spontanea. Dove eri tu quando si decideva di tagliare totalmente la Lega Pro dalla Coppa? Che strilli adesso non serve proprio più a niente. Delle due l’una. O non lo sapevi e quindi si dimostra che non conti nulla. Oppure lo sapevi, ma, in cambio degli incarichi, devi stare buono e zitto…

Sei purtroppo complice dell’azzeramento della Lega Pro.

Arriverà la famosa riforma. Lo smembramento della tua lega e farai finta di protestare…. Piangere dopo non serve a niente. Caro il mio vecchietto da Gubbio.

E allora facci vedere come sei forte.

Si vocifera che nelle prossime licenze nazionali che saranno approvate il 17 maggio, il famoso parametro P.A. che serve a dimostrare l’indice di liquidità sarà portato a 0,10 (fonte Covisoc).

Se sarà così ci giocheremo mezza Lega Pro. Oltre ai capolavori del Livorno o della Sanbenedettese, del Catania eccetera … eccetera.

Allora dai Francesco combatti prima. Cerca di salvare le tue società che ti hanno votato in massa.

Altrimenti sarà un  nuovo “Chiagn’ e Fotti”