CATANZARO E IL COLPO IEMMELLO, L’ENNESIMO SEGNALE DEL PRESIDENTE NOTO

La sessione invernale di calciomercato non sta riservando grosse emozioni, eccezion fatta per quanto riguarda  alcune società.  Tra queste il Catanzaro del presidente Floriano Noto, il quale ha mandato alla  piazza giallorossa l’ennesimo segnale che conferma le ambizioni di una società determinata nel voler tornare nel paradiso del calcio.

In un momento così delicato, a livello economico e non solo, è raro vedere  presidenti che investono, anche se il massimo dirigente giallorosso lo ha sempre dimostrato da quando è al timone della società.  La classifica attuale vede il Catanzaro distante dodici punti dalla capolista Bari, un distacco considerevole che ha bisogno di continuità di risultati e non solo per sperare di colmarlo o per lo meno di ridurlo.

Gli arrivi di giocatori importanti come Sounas, Maldonado, Biasci, Bjarkason, ma soprattutto quello di Pietro Iemmello (nella foto di copertina), dimostra come a Catanzaro credono nell’impresa. C’è ancora un intero girone di ritorno da affrontare, le partite sono tante, la corsa ai vertici non è tra le più semplici ma nemmeno del tutto impossibile. Sono tutti di forte rilievo i volti nuovi approdati alla corte di Vivarini.

Senza nulla togliere a nessuno, il colpo di mercato di questa sessione porta il nome di Pietro Iemmello, tornato nella sua città per rilanciarsi dopo le esperienze poco esaltanti vissute tra le fila del Las Palmas e del Frosinone. Il ritorno di Iemmello a Catanzaro non è solo un’importante operazione di mercato, ma anche una bella storia, in un calcio dove il Dio denaro ha il sopravvento su tutto. 

Iemmello arriva dal Frosinone con la formula del prestito, sei mesi per rilanciarsi e consentire al Catanzaro di poter compiere quel tanto atteso salto di qualità che tutti si attendono da diverso tempo. L’ex bomber di Foggia , Sassuolo e  Perugia conosce bene la Lega Pro, potendo vantare record di goal. Quale migliore occasione per provarci nella sua città? La curiosità è davvero tanta.

A partire da questo momento la parola passa esclusivamente al campo, con la formazione giallorossa che ha l’obbligo di ripagare al meglio gli sforzi profusi da parte del presidente Noto.  Questo mercato pirotecnico ha riportato entusiasmo tra la tifoseria giallorossa, alla quale non resta che sostenere fino alla fine la propria squadra.

E’ bello vedere in questo calcio frenetico e pieno di contraddizioni, presidenti come Noto investire con amore e generosità pur di centrare l’obiettivo prefissato. Soltanto il tempo potrà dire dove arriverà questo Catanzaro, diventata più che mai una fuori serie, tirata a lucido per andare oltre ogni ostacolo.  Gli alibi sono finiti, la proprietà ancora una volta ha dimostrato l’ennesimo gesto d’amore per la causa giallorossa. Non resta che vincere e non smettere di far sognare una tifoseria, che per troppi anni ha dovuto vivere una realtà che per tradizione e blasone non gli compete.