Caso (o caos) fidejussioni: esposto di Rimini e Viterbese, se ne riparla a dicembre

I fatti seguiti dalle parole. Rimini e Viterbese hanno presentato un esposto alla Corte Federale d’Appello , contro il provvedimento con cui il Tfn in pratica cancellava la prevista sanzione di 8 punti di handicap alle cosiddette “Finworld Sisters”. Si tratta delle quattro società che non avevano provveduto a sostituire, entro il termine perentorio del 28 settembre scorso, la fidejussione contestata dalla Figc come inefficace.

Si tratta di Cuneo, Matera, Pro Piacenza ed Urbs Reggina. Il massimo dirigente di quest’ultima ha avuto un vivace botta e risposta durante l’assemblea di Lega pro con Piero Camilli, patron della Viterbese. Il secondo grado della giustizia sportiva dovrebbe affrontare la questione a dicembre. Significa che le “sorelle” in questione, arriveranno alla fine del girone d’andata senza sapere se la maxipenalizzazione c’è oppure no.

E poi ovviamente ci sarà il terzo grado, e magari anche il quarto…

Leave a Reply

*

code