Casertana-Catanzaro, rigori e “docce” inaspettate

Fine partita piuttosto acceso ed inaspettato al termine di Casertana – Catanzaro. Al di la del risultato acquisito sul campo e sulle recriminazioni per rigori concessi con troppa facilità e di altri, più evidenti, non fischiati. Sulla comitiva calabrese, presidente Floriano Noto incluso, è piovuto di tutto, anche a livello di rifiuti organici. Comportamento non proprio esemplare di un gruppo di facinorosi il cui atteggiamento ha rischiato di screditare tutta la tifoseria rossoblù. Abituata certamente a sostenere calorosamente la propria squadra senza comunque mai eccedere in gesti irriguardosi ed inurbani. Puntuali sono arrivate le scuse, accettate, della dirigenza casertana che ha biasimato l’accaduto.