Bentivegna e una doppietta Stoppa…no il Taranto a Castellamare.

Cari amici, che dire… sconfitta non proprio meritata al 100 per 100, ma comunque da accettare.
La Juve Stabia è stata di poco superiore e il risultato di 3 a 2 la dice lunga, ma il Taranto meritava almeno di pareggiare e prendere quantomeno 1 punto.

Peccato che la doppietta di Giovinco (nella foto di copertina), giunto a sei rete nelle marcature in campionato, non sia stata sufficiente a riequilibrare il risultato. Dalla loro i rossoblu possono recriminare sulla cattiva sorte. Tanti, troppi gli infortuni in questo ultimo periodo. Diaby, operato al crociato, è ormai un lungo degente. Non proprio immediati i recuperi per Falcone e Saraniti. La lista si allunga con Tomassini. Versienti è rientrato in campo solo nello spezzone di lunedì scorso a Castellamare. Guastamacchia sarà finalmente a disposizione di Laterza da domenica prossima. Senza voler considerare i vari “acciacchini” che tormentano il gruppo da diverse giornate. Tante assenze importanti che pesano negativamente sul cammino e sul rendimento numerico della squadra.

Vabbè andiamo comunque avanti. Non c’è da disperarsi, siamo ancora in una buona posizione, sempre relativamente al famoso obiettivo della “comoda salvezza”. D’altronde la Juve Stabia è una delle squadre più blasonate del girone C con alle spalle tantissimi campionati di prestigio. In più, un paio di settimane addietro ha sbarrato la strada anche al Bari capolista, per cui, tutto nella norma.

Per quanto riguarda le altre squadre, bene il Bari ed il sorprendente Monopoli che vincono in casa. Si ferma il Palermo, domato in trasferta, dal Picerno.

Bene anche l’Avellino vittorioso in trasferta sulla Turris, mentre segnano un po’ il  passo con un pareggio il  Catanzaro e la Virtus Francavilla. Infine pioggia di gol, ben 5, del Foggia alla povera Vibonese che affonda definitivamente all’ultimo posto in completa solitudine.
Tornando al nostro Taranto, ora non voglio a tutti i costi difenderlo, ma è chiaro che con mezza squadra in infermeria il compito di Laterza &C. non è certo facile.
Ma, come diceva il grande Eduardo De Filippo, in una sua famosissima commedia: “adda’ passa’ a nuttat” cioè i guai prima o poi finiranno e si tornerà a vincere e sorridere tutti insieme

Domenica prossima giocheremo in casa contro l’ormai modesto Messina in grave crisi di risultati. Assente capitan Marsili, appiedato dal Giudice Sportivo, rientra in gruppo Granata che la giornata di squalifica l’ha scontata. Sulla carta, sembrerebbe una partita abbastanza facile per i nostri, ma è sempre meglio essere cauti. Non si sa mai ciò che il destino può riservarci.

E soprattutto dovremo fare i conti con Eziolino Capuano, allenatore di un Messina incerottato, che è a caccia di punti (a tutti i costi) salvezza ed anche per evitare la probabilità di un bisbigliato esonero. Una partita, pertanto, da prendere con le molle. Intanto facciamo i dovuti scongiuri con il nostro ormai famoso motto di battaglia: una partita alla volta, un avversario alla volta, tre punti alla volta.
Da parte mia,  alla frase di Eduardo “adda’ passa’ a nuttat” ci credo fermamente e voi?

Leave a Reply

*

code