Bandecchi doppio colpo vincente: Ternana e Tv vanno a braccetto

La squadra va, anche piuttosto bene stante le tre vittorie consecutive e l’imbattibilità in campionato; ma la Ternana è qualcosa di più perché alle spalle c’è una società che guarda avanti, che ha idee e molto spesso riesce a metterle in pratica. L’ultima, graditissima all’intera tifoseria, coinvolge Cusano Italia Tv, la televisione dell’università di Stefano Bandecchi. Quella con il Catanzaro sarà la prima partita che la televisione dell’università trasmetterà in diretta, in chiaro, su tutto il territorio nazionale. La prima. Poi verranno tutte le altre, quelle al Liberati così come quelle in trasferta.

“Ci abbiamo lavorato più di un mese insieme al presidente Bandecchi e all’amministratore dell’Università – afferma il vice presidente della Ternana, Paolo Tagliavento-. All’inizio la Lega non voleva saperne. Però noi abbiamo insistito, convinti che ci fosse uno spiraglio per portare a compimento un’operazione che potrà essere utile anche ad altre televisioni. Ha prevalso l’ostinazione del nostro presidente. Un premio per chi sta cercando di legare sempre di più la squadra di calcio al tessuto cittadino”.

Il presidente Bandecchi aveva offerto 230.000 euro per tutte le partite della Ternana. La Lega alla fine ha pubblicato un bando che aveva a base proprio quella cifra. Due partite dopo con la stessa cifra Radio Massolina, proprietaria di Cusano Italia Tv, si è assicurata le partite che la Ternana giocherà da qui alla fine del torneo. Un impegno considerevole, sia a livello economico che tecnico stante tutti i costi di produzione imposti dal progetto che non può riportare alla memoria i primi movimenti televisivi del Berlusconi presidente del Milan. Un bel veicolo promozionale per la televisione dell’università, un regalo straordinario per tutti i tifosi della Ternana che potranno ammirare i rossoverdi sul canale 264 del digitale terrestre.

Dopo gli abbonamenti a costi bassissimi della stagione scorsa le partite proposte dalla televisione dell’università Cusano che già prevede nel proprio palinsesto un programma condotto proprio da Stefano Bandecchi. Attualità a tutto tondo, dal calcio all’economia, ai temi più scottanti dei nostri giorni.

Una motivazione in più per i rossoverdi che nel frattempo guadagnano terreno in campionato con una continuità di risultati che è difficile riscontrare nelle ultime stagioni dei rossoverdi. Soprattutto c’è d’apprezzare la solidità del gruppo, la voglia di arrivare al risultato che ha premiato la Ternana anche nell’ultima sfida interna con il Foggia. Gara per niente facile che Lucarelli e soci hanno vinto pur senza fornire una prestazione estremamente brillante. Ma solida, seria, questo si. Anche con una piccola flessione finale accettabile nella terza partita giocata in una settimana.

La Ternana va, segna molto, subisce poco e soprattutto sta dando continuità sia al proprio gioco che ai risultati. Ora il campionato entra nel vivo e in rapida successione, a cominciare dalla sfida col Catanzaro, presenterà sul cammino della squadra le formazioni più ambiziose del campionato. Una finale dietro l’altra, una partita alla volta come continua a sostenere Lucarelli, senza guardare alla classifica. Da domenica  saranno i tifosi, ai quali è stato nuovamente legato l’accesso allo stadio, a guardare e tifare per la Ternana davanti alla televisione. Non li sentiranno cantare allo stadio ma Mammarella e soci sanno benissimo che saranno in tanti a sostenerli moralmente eleggendoli a simbolo della città. Non l’unico. Ma di sicuro uno che sa scatenare la passione della gente.