VIBONESE, FIDATI DEL TUO PRESIDENTE

    La Vibonese, negli ultimi anni, ha dimostrato di essere l’oasi più felice del calcio professionistico italiano. Soprattutto in una categoria martoriata, come quella della Lega Pro, dove sopravvivere è una vera e difficile impresa.

    Il presidente Pippo Caffo, oltre ad elevarsi per la  caratura internazionale della sua azienda di famiglia è stato, da sempre, all’interno del sistema sportivo nazionale, un dirigente oculato. Ha saputo costruire, tessera su tessera, un mosaico perfetto che sta consentendo alla Vibonese di consolidarsi tra i professionisti.

    In questi mesi la società calabrese è chiamata a doversi ristrutturare, soprattutto a livello dirigenziale.

    La società sta lavorando sotto traccia, superando difficoltà latenti che emergono tra gli umori degli appassionati sostenitori. La piazza si è mostrata preoccupata sul futuro della loro squadra. Il massimo dirigente vibonese, ha risposto alle critiche con delle scelte ben mirate. Ha puntato, in primis, sul nuovo tecnico. Nella scelta sono prevalse le credenziali sulla persona e la buona conoscenza, all’interno del club, delle sue caratteristiche tecniche e caratteriali.  Per il dopo Modica, i rossoblu hanno deciso di affidarsi ad Angelo Galfano, tecnico siciliano. Una vecchia conoscenza che conosce bene la piazza.

    Inspiegabile lo scetticismo da parte di una minoranza della tifoseria sull’operato della società, soprattutto dopo gli obiettivi raggiunti nel recente passato. Comprensibile che quando avvengono dei cambiamenti ci sia un po’ di preoccupazione. Va in ogni caso riconosciuto che questa società, nel periodo della gestione Caffo, ha dimostrato di avere sempre le idee molto chiare. Tutti i collaboratori che si sono alternati alla guida della Vibonese sono stati messi nelle migliori condizioni per rendere al meglio. Merito di una dirigenza solida che porta avanti una politica basata sulla valorizzazione dei giovani. Ragazzi che trovano a Vibo Valentia l’ambiente ideale per poter crescere.

    Sarà così anche in futuro, soprattutto appena sarà completato l’organigramma societario. Per la Vibo sportiva il professionismo rappresentata un traguardo molto importante,  un vero patrimonio da salvaguardare. Il presidente Caffo si è impegnato in prima persona, investendo in maniera importante nelle strutture, basti vedere la nuova sala stampa, la nuova sede e i progetti per lo stadio Razza.

    Pippo Caffo merita la fiducia e il sostegno di tutti, non va  dimenticato che si è reduci da mesi difficili, dovuti ad un virus che ha causato gravi danni di natura economica. Essere sopravissuti a tutto questo è dimostrazione della forza del club che si ripresenta al prossimo campionato di Lega Pro, con l’obiettivo di consolidarsi in modo da regalare nuove soddisfazioni alla propria tifoseria.

    La squadra è già al lavoro da alcuni giorni, mentre il presidente Caffo continua la sua ristrutturazione che porterà alla scelta di professionisti validi e funzionali al progetto Vibonese. Serve necessariamente fiducia e entusiasmo attorno ad un presidente solido e generoso. Abituato al successo sia in ambito imprenditoriale che sportivo.

    Sta per aprirsi un  nuovo ciclo, vincente come quello che si è appena concluso. I presupposti ci sono tutti. Ai tifosi della Vibonese è demandato un solo compito, quello di sostenere, con l’entusiasmo di sempre, i colori rossoblu continuando a credere nella capacità, innate, del suo presidente che, più degli altri, ha a cuore le sorti del club.

    Leave a Reply

    *

    code